Ztl e trasporto pubblico locale. Da lunedì dissuasori automatici, per i bus corse anche la domenica

1186

Con un’integrazione contrattuale di circa 30 mila euro annui, su un contratto di 770 mila euro, il Comune di Caltanissetta implementa alcune novità nel trasporto pubblico locale gestito dalla cooperativa Scat.

In una conferenza stampa tenuta dal sindaco Giovanni Ruvolo con il comandante della municipale, Diego Peruga, l’assessore alla viabilità, Giuseppe Tumminelli e il direttore della Scat, Roberta Leonardi, sono state illustrate le novità che consistono in nuove corse e un servizio che dal primo luglio sarà operativo anche la domenica.

Viene istituita una corsa turistica, che rappresenta l’ampliamento della linea 1 per Santa Barbara, con fermata al museo Archeologico e alla chiesa di Santo Spirito. “Potenziamo due azioni importanti, una verso il villaggio Santa Barbara collegata anche la domenica e poi l’ospedale. Con un servizio sette giorni su sette e con la linea turistica – ha detto il sindaco Ruvolo – spero che arrivi il messaggio di un servizio di trasporto efficace e vantaggioso”.

Ascolta l’intervista al Sindaco Giovanni Ruvolo

“Per attivare le corse domenicali sono arrivate diverse richieste – ha spiegato Leonardi della Scat – . La domenica ci saranno 10 corse, cinque la mattina con frequenza di un’ora e cinque al pomeriggio”. La linea coprirà gran parte della città, con un percorso unico da Santa Barbara a Santa Flavia, ospedale, Pinzelli. Ulteriore novità è rappresentata dalla linea 6 che arriverà anche al parco Dubini.

Cambiano le modalità di accesso alla zona a traffico limitato, Ztl, del centro storico di Caltanissetta. Da lunedì saranno operativi i dissuasori mobili, che opereranno fin quando non sarà attivo il sistema di telecamere che controlleranno i flussi nell’area Ztl. I piloni a scomparsa saranno comandati in remoto tramite una centralina elettronica e per i residenti e gli aventi diritto al transito sarà possibile registrare il proprio numero di telefono presso la polizia municipale. Il Comando fornirà un numero telefonico a cui chiamare, che al terzo squillo in automatico farà abbassare il dissuasore per consentire il passaggio. Cambiano anche le modalità di richiesta del pass residenti per la Ztl. Non più in bollo, al costo di 16 euro, ma con autocertificazione. Da adesso, però, le dichiarazioni false o errate diventano passibili di denuncia. I nuovi moduli saranno subito disponibili presso la Polizia Municipale, nella sede di via De Gasperi, e conterranno anche le nuove regole per gli stalli di parcheggio riservati ai residenti in centro storico, con l’indicazione espressa, in questo caso, che entreranno in vigore soltanto con il nuovo affidamento in gestione delle strisce blu.

Ascolta l’intervista al comandante Diego Peruga

Commenta su Facebook