Ztl alla Provvidenza. IdV: “Ora ci siamo stancati!”

868

(di Riccardo Lo Brutto segretario Idv) Continuiamo ad assistere allibiti all’immobilismo politico del Sindaco Ruvolo e dei partiti che formano la maggioranza di governo.

Continuiamo ad assistere alle assurde iniziative di questa giunta che ormai, se avesse a cuore le sorti della nostra città, dovrebbe dimettersi ammettendo di aver fallito miserevolmente il progetto di democrazia partecipata.

L’ultima uscita, che se non fosse per le ricadute negative che comporta alla cittadinanza e al centro storico l’avremmo dovuta considerare come una boutade estiva, ovvero quella sulla realizzazione della ZTL in tutte le stradine del quartiere Provvidenza e a seguire in quasi tutto il centro storico.

A chi giova? A nessuno!

È stato definito un piano in accordo con i residenti e con le persone che quotidianamente lavorano in quelle zone rispettando il principio della democrazia partecipata? Sicuramente no!

E poi, l’intervista rilasciata dall’assessore Falci che sconfessa pubblicamente il comandante dei Vigili e il Sindaco! Riteniamo fuori da ogni logica che si diano informazioni ai cittadini senza che gli assessori ne siano a conoscenza e soprattutto l’assessore alla viabilità il quale dovrebbe dimettersi per protesta.

Non far sapere alla mano destra ciò che fa la mano sinistra?

Siamo fermamente convinti che si debba pervenire in tempi rapidissimi alla definizione dei nuovi componenti assessoriali per cercare di far ripartire la macchina organizzativa, ma senza nascondersi dietro scuse puerili, come ha rappresentato qualche forza politica, dando la colpa alla burocrazia del comune poiché i burocrati comunali sono diretti dai vari assessori e dal sindaco in primis. Se non si è in grado di gestire i dirigenti, che si vada a casa tornando così alle urne per eleggere una nuova componente amministrativa, poiché, cosi facendo, continuiamo ad allontanare sempre di più la possibilità di creare un futuro sereno per i nostri figli.

Riccardo Lo Brutto

Segretario cittadino IdV

Commenta su Facebook