Zone rosse nel Nisseno. L’Esercito in campo per i controlli. Appello delle istituzioni alle comunità locali

1004

Si è tenuta nella mattinata di oggi, presso i locali del Palazzo del Governo, una riunione tecnica di coordinamento delle Forze di Polizia alla presenza del comandante del 4° Reggimento Lancieri Aosta dell’Esercito italiano, dei vertici della locale Azienda Sanitaria e dei Sindaci dei tre comuni della provincia dichiarati zona rossa con ordinanza del Presidente della Regione Siciliana.

Nel corso dell’incontro il Prefetto ha esortato i Sindaci a proseguire, incessantemente, nell’azione di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza al rispetto delle regole e ad aderire alla campagna vaccinale.

Le Istituzioni presenti hanno colto l’occasione per lanciare un appello accorato alla resistenza delle comunità locali, ancora una volta colpite duramente dalla pandemia, nella prospettiva incoraggiante ed imminente di un cambiamento dei parametri annunciato dal Governo per la classificazione delle zone.

In attesa dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni, si è rinnovato l’invito alla prudenza e a tenere comportamenti responsabili, evitando qualunque forma di assembramento ed utilizzando la mascherina anche all’aperto, così da arginare il dilagare del contagio.

A tal proposito, si è disposto un ulteriore potenziamento dei servizi di vigilanza e controllo sui territori interessati, anche mediante l’impiego dei militari dell’esercito. Le anzidette misure verranno operativamente pianificate in un apposito tavolo tecnico presieduto dal Questore.

Commenta su Facebook