Home Riceviamo e pubblichiamo Dignità per il Commissariato P.S. di Niscemi. Lettera aperta dell’Ugl Polizia di...

Con la presente l’U.G.L. Polizia di Stato, vuole rappresentare le gravi condizioni in cui versa il Commissariato di P.S. di Niscemi.

Negli ultimi anni, a causa di pensionamenti, trasferimenti e, purtroppo, gravi lutti, la forza presente nell’Ufficio si è sensibilmente ridotta, infatti è passata da 65 a 40 unità.

La carenza di personale ha provocato ripercussioni sul regolare svolgimento delle attività di questo Ufficio, creando non pochi disagi alla popolazione.

Tali disagi vengono attenuati con spirito di abnegazione dal personale che si prodiga anche con doppi turni di lavoro, fino a 12 ore giornaliere, con ripercussioni sulla propria vita familiare e sociale.

Oggi, presso quel Commissariato, prestano servizio soltanto 40 Operatori, pertanto da un calcolo estremamente semplice è possibile rilevare come l’organico effettivamente operante su strada si è drasticamente ridotto.

I pochi uomini che prestano attività operativa sono anche impegnati per garantire l’ordine pubblico, non dimenticando mai l’annosa questione “MUOS”, ed i servizi di scorta.

Numerose sono state le operazioni svolte dal Commissariato di P.S. di Niscemi relativamente all’ultimo anno: rinvenimento di 2 piantagioni di marijuana che hanno portato al sequestro di quasi 5.000 kg di marijuana, numerosi arresti per stupefacenti, rapina, furto e sequestro di armi clandestine con matricola abrasa.

Altrettanto numerosi sono stati gli interventi per soccorso pubblico che giornalmente vengono effettuati dal personale operante, con mezzi non idonei e obsoleti. Presente nel territorio di Niscemi è la Stazione dei Carabinieri, anch’essa ridotta ad un numero esiguo di persone, e il corpo di Polizia Municipale con turno 08:00 / 20:00; pertanto, soltanto il Commissariato di Niscemi è l’unico organo di Polizia presente 24 su 24.

Nonostante la rappresentata precaria situazione, gli Uomini del Commissariato di Niscemi riescono a garantire tutti i servizi che la Questura predispone per la tutela della cittadinanza.

Di rilevante importanza è la grave situazione in cui versa la struttura che ospita il Commissariato, priva, tra le altre cose, di un numero sufficiente di servizi igienici, di accesso ai disabili e, a causa dell’istallazione dei vari apparati informatici, sono presenti fili elettrici che scorrono per i vari uffici senza alcuna protezione, a dispetto di qualunque norma sulla sicurezza sul lavoro.

Ad oggi le donne e gli uomini in divisa di Niscemi hanno sempre espletato il servizio in modo egregio, tenendo alta l’immagine e il decoro della Polizia di Stato e, con il consueto spirito di abnegazione, sono riusciti a garantire tutti gli interventi di Pubblico Soccorso, anche con grande sacrificio personale.

Purtroppo, gli sforzi fatti, non sono serviti a fare aumentare l’organico e far assegnare una struttura idonea!

Sono tante le considerazioni che possiamo fare in ordine a quanto appena denunciato, ma non vogliamo perderci in retoriche di facciata che a poco servirebbero.

Vogliamo essere diretti ed essenziali e, per questo, chiediamo, di valorizzare il Commissariato di Niscemi, le donne e gli uomini che ne fanno parte, di incrementarne l’organico e di migliorarne i mezzi e la struttura.

In una sola parola, garantire e restituire la dignità umana e professionale ai nostri colleghi, che non sono secondi ad alcun altro operatore della sicurezza.

E se ci fosse una volontà politica che vuole quell’Ufficio chiuso, a fronte delle reali necessità della presenza della Polizia di Stato e a fronte pure dei grossi risultati raggiunti dai nostri colleghi niscemesi, chiediamo un sostegno a tutti, affinché un presidio di legalità e sicurezza non sia tolto ai cittadini Niscemesi, a cui chiediamo di starci a fianco!

l Segretario Nazionale UGL Polizia di Stato, Salvo Amico

Il Segretario Provinciale Generale UGL Polizia di Stato, Roberto Costranzo

Il Segretario Amministrativo, Fabrizio Mondarini

Il Vice Segretario Nazionale, Fabio Fazzi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply