Il Polo Civico di Caltanissetta manifesta “profonda delusione (ma non incredulità) nell’avere appreso soltanto dagli organi di stampa il passaggio della consigliera Giada Ambra al gruppo misto”.

“La consigliera Ambra – si legge in una nota – ha mostrato scarso rispetto per i ruoli istituzionali ed ha ritenuto non essere un suo preciso dovere informare delle sue intenzioni il Sindaco, i colleghi consiglieri del Polo Civico, gli assessori espressione del movimento, l’Assemblea tutta. Tale mancanza denota non solo l’assenza del rispetto delle persone e dei ruoli, ma si configura anche come atto di scorrettezza, soprattutto nei confronti dell’Assessore Maria Grazia Riggi, le cui dimissioni da consigliere, hanno consentito ad Ambra di entrare in Consiglio Comunale”.

“La presenza silente all’interno delle Commissioni, ci aveva convinti da tempo che la consigliera seguisse un suo percorso personale e individualistico. Riteniamo, quindi, che, pur senza il suo apporto, il Polo Civico sia in grado di continuare a lavorare con serenità, maggiore compattezza e competenza al progetto politico presentato in campagna elettorale, che la consigliera Ambra, così come altri prima di lei, hanno prima utilizzato e poi disconosciuto, alla ricerca di altre collocazioni e poltrone”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento