Home News Cronaca Da San Cataldo a Caltanissetta per conferire i rifiuti. Raffica di multe...

Da San Cataldo e da altri comuni limitrofi a Caltanissetta per buttare l’immondizia. E’ quanto hanno accertato i vigili urbani del capoluogo  nel corso di servizi di controllo avviati in questi giorni per contrastare lo smaltimento di rifiuti in violazione dell’ordinanza sindacale che prescrive precisi orari e divieti in materia.

Sono già quindici le multe elevate in due giorni dalle pattuglie della polizia municipale nissena durante i controlli, a cui ha partecipato anche l’assessore all’ambiente, Ivo Cigna.

“Stiamo cercando di contrastare cattive abitudini. Molto spesso ci sono rifiuti smaltiti a Caltanissetta ma non provengono dai residenti. In particolare nei cassonetti in ingresso della città, a Pian del lago, da Santa Caterina e San Cataldo, stiamo elevando tante multe”.

In particolare sono state elevate diverse sanzioni a residenti di San Cataldo che vengono a buttare rifiuti a Caltanissetta. “Loro stessi riferiscono che lì sono stati rimossi i cassonetti. Allora recandosi a Caltanissetta lasciano i rifiuti da noi”, spiega Cigna che ha già concordato un incontro il suo omologo, Angelo La rosa, assessore all’ambiente del Comune di San Cataldo per avviare controlli congiunti.

Nella sola via Due Fontane si accumulano 5 mila chili di rifiuti al giorno in via Due Fontane, costi che gravano sui cittadini nisseni. E la stessa cosa avviene nelle altre arterie in ingresso. I controlli proseguiranno tutta la prossima settimana e agli agenti della Pm saranno affiancate le guardie volontarie ambientali, che con decreto prefettizio possono elevare sanzioni.

“A questi controlli verranno affiancate campagne informative con il nuovo servizio in città. Dobbiamo imparare a fare il porta a porta, conoscere i giorni in cui conferire, sono giorni di passaggio tra i due servizi”, spiega Cigna, anticipando la prima novità in tema di smaltimento dei rifiuti ingombranti.

Da lunedì 16 ottobre, sarà attivo il numero telefonico di CL.Ambiente, per la richiesta di conferimento rifiuti ingombranti a chiamata. Ovvero da lunedì a sabato, dalle 15 alle 18, si potrà prenotare il ritiro degli ingombranti a bordo strada nei pressi ella propria abitazione.

Il numero da chiamare, in attesa dell’attivazione del numero verde dedicato è lo 0934 584709.

IMG_5864Appena rimossa la discarica abusiva di rifiuti ingombranti sulla Ss122 bis, a seguito di ripetute segnalazioni del comitato di quartiere Mangialasagne, altre discariche si formano di nuovo sul territorio urbano, in via Santo Spirito, in via Pietro Leone.

“Le discariche si formano continuamente”, ammette Cigna. “Per fortuna abbiamo oltre 80 tra telecamere e fotocamere. Abbiamo posizionato ieri mattina una nuova fotocamera in contrada Pescazzo, al secondo abbeveratoio nella Ss122bis. C’è il sistema di monitoraggio nella centrale operativa dei vigili urbani che funziona molto bene. Lì però c’è un problema di organico di personale che deve poi visionare questa enorme mole di immagini e fotogrammi. Abbiamo uno strumento importante, però dobbiamo poterle leggere. Nei vigili urbani siamo sotto dimensionati in termini di personale, con un 40% in meno rispetto alla pianta organica”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply