Gela, pestato in strada per il look estroso. Marco Cascino, giovane tastierista del gruppo “Sicilia antica”, è stato aggredito da un balordo poco prima dell’inizio di uno spettacolo in piazza Umberto. La compagnia ha annullato lo spettacolo. Il gruppo Sicilia antica avrebbe dovuto portare in scena lo spettacolo “Terra d’amuri” per la regia di Orazio Di Giacomo e le coreografie della maestra Claudia Abbate. Avevano indossato gli abiti di scena a palazzo Pignatelli e si erano diretti a piedi tutti insieme verso piazza Umberto attraversando corso Vittorio Emanuele. Ma, giunti sul posto, in attesa che lo spettacolo iniziasse Marco si è allontanato. Mentre era alla ricerca di un bar è stato avvicinato da due giovani che lo hanno deriso con considerazioni sui suoi capelli. La vittima ha risposto facendo forse il gioco di chi cercava, comunque, una preda a tutti i costi. Lo hanno atteso all’uscita del bar e uno dei due gli ha sferrato un pugno all’occhio. L’episodio è avvenuto in corso Vittorio Emanuele. La vittima, con un occhio tumefatto e dolorante, la lente a contatto incastrata è riuscito a liberarsi e a raggiungere di corsa il gruppo di artisti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento