Voltapagina, il numero speciale del giornale del liceo Volta su bullismo e dignità della persona

Per relazioni rispettose della dignità delle persone

L’Istituto Volta di Caltanissetta, in linea con le indicazioni ministeriali di orientamento per le azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo, da qualche anno ha intrapreso diverse attività didattiche di informazione e sensibilizzazione sul fenomeno e sulle sue caratteristiche rivolte agli studenti, in particolare del primo biennio, nella consapevolezza che è opportuno sin dai primi anni potenziare negli alunni una crescita sociale.

Si tratta di un percorso che vuole consentire agli studenti di raggiungere un maggiore grado di conoscenza del fenomeno, di affinare il loro senso di responsabilità di fronte ad atti di questo genere, di costruire un sistema di regole e di comportamenti che li aiutino nei processi di inserimento nel gruppo, cosi che l’intreccio di relazioni con i coetanei all’interno della scuola avvenga in modo positivo.

Lo scorso anno scolastico 2020-2021, motivati ancora di più dalla difficile situazione sanitaria, si è ritenuto precipuo destinare questi intenti agli studenti delle prime classi, invitandoli ad interrogarsi sui loro bisogni, ad esplorare il difficile mondo delle emozioni e delle relazioni con l’altro, a ricercare le cause e le conseguenze di atti di prepotenza e di violenza tra adolescenti come quelli riscontrati nei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo.

I vari lavori, qui di seguito presentati (componimenti poetici, pagine di diario, disegni, temi…) e consultabili al link

https://www.flipsnack.com/MGIULIA1/parole-e-immagini-contro-il-bullismo.html

testimoniano come i ragazzi siano riusciti con atteggiamento responsabile e critico, con capacità di riflessione ad esprimersi al meglio, a immortalare sulla carta le loro sensazioni e idee, lasciando spazio alla loro sensibilità e creatività.

L’attività, della quale la pubblicazione del “ numero speciale” del Voltapagina, giornale scolastico annualmente realizzato dall’istituto, è stato il frutto di un lavoro collettivo, per il quale si ringraziamo, unitamente al dirigente scolastico, che con grande spirito di condivisione ha sempre sostenuto le diverse attività proposte, le docenti coordinatrici, professoresse Giunta e Musca, tutti gli studenti che si sono messi in gioco e le loro insegnanti, che hanno saputo guidare e stimolare i loro alunni amorevolmente e pazientemente in un momento tanto delicato.

Il lavoro editoriale è stato curato dalla professoressa Palermo, responsabile dell’area Comunicazione e Media.

Commenta su Facebook