Volley, domenica a Comiso di scena l’Albaverde. Ritorno in serie B2 dopo 30 anni di assenza

70

Domenica 24 gennaio si apre a Comiso un nuovo capitolo di storia della pallavolo nissena che ritrova la serie B2 femminile dopo 30 anni di assenza.

Dopo quasi un anno di blocco agonistico, con una pandemia che ha rivoluzionato le nostre vite, dopo una preparazione iniziata a settembre ma andata avanti a corrente alternate per aperture e chiusure che hanno reso tutto più difficile e incerto, finalmente (e ribadiamo finalmente) si riprende a giocare.

Oltre che una liberazione perché si potrà dare sfogo ad una innegabile voglia di “fare una partita” e confrontarsi con le squadre avversarie, riteniamo sia anche un segnale della voglia di riappropriarci della nostra vita normale (quella per intenderci ante lockdown) anche se abbiamo il sospetto che non sarà più  “come prima”.

L’Albaverde va a Comiso per la prima delle dieci gare con cui è stato ridisegnata la prima parte del campionato di serie B2 femminile con tanto entusiasmo ma portandosi dietro le innegabili incognite derivate da una preparazione frammentata e dalla mancanza di amichevoli (pardon allenamenti congiunti) il cui ultimo risale al 31/10/2020.

Dodici sono le convocate dal duo  Francesca Scollo – Carina Gotte (con la prima che andrà in panchina affiancata da Fabrizio Montagnino come secondo) mentre la seconda farà da supporto esterno.

Questa le convocate: Centrali: Alessandra Erba (capitano), Francesca Cusumano e Valeria La Mattina; Palleggiatrici: Fabiola De Araujo Sousa e Alessia Anzalone; Opposte: Diana Ferraloro e Carlotta Montagnino; Libero: Lorena Tilaro; Posti 4: Tania Marino, Chiara Angilletta, Gabriella Milazzo e Stefania Ciancio.

Proprio Stefania Ciancio, nissena doc e figlia d’arte, avendo sia il padre Tony che la mamma Valeria Garbato un passato da pallavolisti, è l’ultima arrivata in casa Albaverde (dove ha militato nella stagione 2014/2015 totalizzando 19 presenze nei campionati giovanili).

Classe 2001, cresciuta nell’Accademia Olimpica di Totò Faraci ha fatto tutta la trafila delle giovanili con convocazioni nelle rappresentative provinciali, facendo il suo esordio in serie D nella stagione 2013-2014 appena dodicenne.

Dopo la parentesi con l’Albaverde ha militato nel Volley Gela, nella Kondor Catania e nel Team Volley Catania  con parecchi campionati vinti e una finale regionale under 18 nella stagione 2017-18.

“La scorsa stagione interrotta bruscamente ha cambiato le mie abitudini di studentessa a Catania – è stato il suo commento appena ritornata a giocare a Caltanissetta –  e quindi il mio è  un ritorno in patria dovuto e in parte voluto”. Intanto la squadra nissena ha intensificato gli allenamenti con sedute tecniche alternate a quelle atletiche agli ordini di Luciano Zappalà.

A fotografare il momento sono le parole sempre dirette del duo Scollo-Gotte. “Finalmente dopo tanti mesi si ricomincia a giocare e le nostre ragazze sono molto felici  e determinate a fare del loro meglio – dicono in coro –  Siamo un bellissimo  gruppo e la nostra filosofia di gioco deve essere quella di non mollare mai nemmeno  contro le squadre attrezzate per vincere il campionato. Domenica a Comiso – continuano – incontreremo una squadra costruita per salire in B1 ma noi faremo di tutto per vincere!”.

E poi il messaggio che è quasi un manifesto: “Abbiamo tutti voglia di ritornare ad emozionarci per questo bellissimo sport !”.

Ribadisce il concetto Diana Ferraloro, che rappresenta l’anima romantica della squadra: “La foto pubblicata è emblematica! Rispecchia il gruppo, la voglia che abbiamo di fare tutte bene insieme. E secondo me in questo strano campionato che stiamo per iniziare, la nostra forza sarà questa. Il gruppo. La voglia di compensare le lacune che tutte possiamo avere a livello tecnico. Il cuore e la grinta che ci metteremo. Quella sarà la nostra forza.”

La gara sarà visibile in LiveStreaming nella pagina facebook dell’Ardens Comiso (domenica 24 con inizio alle 17.30).

Commenta su Facebook