Vola la Lega a Caltanissetta, Oscar Aiello: “Orgoglioso dei nostri elettori. Adesso si continua a lavorare”

481

Conferenza stampa della “Lega – Salvini Premier” questa mattina a Caltanissetta. Il coordinatore provinciale Oscar Aiello ha fatto il bilancio delle ultime elezioni, amministrative ed europee presentando, nell’occasione, insieme alla presidente del circolo Lega Caltanisseetta, Patrizia Battello, l’elenco dei dipartimenti tematici. Sono 3.690 i voti conquistati da Oscar Aiello come candidato sindaco della Lega grazie ai quali ha ottenuto il 12.20% delle preferenze (+2% rispetto alla lista). La lista della Lega di Caltanissetta, unica a 2 cifre con il 10.20% è stata la più votata in Sicilia in occasione delle Amministrative 2019. Oscar Aiello, che è stato nuovamente eletto consigliere comunale ha conquistato 548 referenze, il quarto eletto su un totale di 24 consiglieri. Sorprendente a Gela il risultat del candidato sindaco Giuseppe Spata che con 11.315 voti al ballottaggio ha fatto registrare il 30.57% delle preferenze. A Gela la Lega ha raggiunto l’8.06% dei voti, consiglieri eletti Emanuele Alabiso con 518 preferenze e Giuseppe Spata eletto di diritto come candidato sindaco arrivato secondo. Per quanto riguarda le elezioni europee in provincia di Caltanissetta la Lega ha ottenuto 17.427 voti pari al 23.38% dei voti diventando il secondo partito dopo il Movimento 5 Wtelle che ha conquistato il 34.56% dei voti. A seguire Forza Italia con il 15.65%, il Partito Democratico con il 14.11%, e Fratelli d’Italia con il 5.92%. In provincia di Caltanisseta la Lega ha registrato un +19.08% rispetto alle Regionali del 2017 ed un +15.91% rispetto alle Politiche 2018, posizionandosi come econda in Sicilia. A Ragusa il partito di Salvini ha preso il 24.74% dei voti, mentre a Caltanissetta ha fatto registrare il 23.38% dei voti. Dopo Matteo Salvini (10.866 voti) il candidato che ha ottenuto più preferenze in provincia è Annalisa Tardino (4.139 voti).

“Dopo le elezioni amministrative ed europee abbiamo voluto fare un’analisi molto dettagliata del voto – ha detto Oscar Aiello – alle amministrative solo noi a Caltanissetta, abbiamo raggiunto le due cifre. In Sicilia siamo arrivati secondi come città alle Europee, quindi non posso far altro che dichiararmi orgoglioso dei leghisti a Caltanissetta. Finita la fase elettorale procederemo con la strutturazione del partito a breve saranno ufficializzati dei dipartimenti tematici al capo dei quali ogni leghista si occuperà di un settore, così come in provincia apriremo dei circoli nei comuni che erano rimasti scoperti”. Sul consiglio comunale, previsto per giovedì, nel corso del quale sarà eletto il presidente, Oscar Aiello ha dichiarato “E’ già tutto scritto. Io torno a Palazzo del Carmine per il terzo mandato, sarò nuovamente all’opposizione con fare responsabile e critico. Per quanto riguarda il consiglio comunale io dispongo soltanto di un voto che è quello mio che probabilmente andrà a Matteo Salvini. In pratica non voterò”. Oscar Aiello è tornato anche sui rapporti con il centro destra. “Alle amministrative come candidato sindaco ho preso un 2% in più rispetto al mio partito, quindi ho preso i voti anche di altri partiti. Sapevamo che correre con una sola lista ci rendeva meno competitivi, il M5S aveva anche un apporto esterno, noi eravamo completamente soli. Avevamo proposto le primarie per fare una coalizione di tutto il centro destra. Sappiamo tutti poi come è andata quindi il tempo ci ha dato ragione. Noi abbiamo sempre tenuto aperto il dialogo, prima proponendo le primarie, poi proponendo un mio passo indietro, a patto che si facesse anche dall’altra parte, poi qualcuno ha voluto imporre un nominativo, io riesco a prendere più voti della mia lista, l’altro candidato meno voti delle sue liste. Io sono stato eletto in consiglio comunale con le mie preferenze, qualcun altro no. Quindi evidentemente c’è stato qualche errore nella scelta del candidato”.

Commenta su Facebook