Viola le prescrizioni, torna in carcere ambulante nisseno. Diede un pugno ad agente della municipale

477

Torna in carcere il 25enne nisseno Luca Romano, protagonista di un acceso episodio al Comando di polizia municipale dopo il sequestro di un camioncino adibito senza licenza alla vendita di frutta e verdura. Romano era stato arrestato il 19 dicembre scorso per aver sferrato un pugno ad un commissario della polizia municipale durante le operazioni di notifica del sequestro. All’esito della prima udienza del processo per direttissima il giovane era stato scarcerato dopo aver trascorso una notte in cella. Per lui il giudice aveva disposto l’obbligo di dimora serale e notturna.

Prescrizione che ha violato un paio di volte quando gli agenti della polizia municipale durante i controlli non lo hanno trovato nel domicilio. Alla luce della violazione il pubblico ministero, Dario Bonanno, ha chiesto e ottenuto il 9 gennaio scorso l’aggravamento della misura cautelare con gli arresti domiciliari. Nel frattempo Romano ha nuovamente violato le prescrizioni. Episodi che gli agenti della polizia municipale hanno relazionato al magistrato. Da qui la decisione della misura cautelare più afflittiva della custodia in carcere. Nella giornata di ieri la polizia municipale ha eseguito il provvedimento.

Commenta su Facebook