Vigili del fuoco di Niscemi. Contro la chiusura si schiera il sindacato di polizia Silp-Cgil

984

“La chiusura dei Vigili del Fuoco a Niscemi, unita alla forte precarietà dei posti di Polizia, Commissariato e Stazione Carabinieri – che neppure insieme riescono in questo periodo a coprire un intero turno di “Volante” perchè scarsamente dotati del necessario personale – costituisce altro grave danno alle esigenze di controllo del territorio, alla sicurezza e alla tranquillità dei cittadini, per non parlare della forte percezione di mancanza di attenzione da parte delle istituzioni”. Così il sindacato di polizia Silp-Cgil prende posizione contro la soppressione dei vigili del fuoco a Niscemi, “dove sono continuamente minacciati da precarietà e rischio chiusura importanti presìdi – dall’Ospedale al Commissariato”, ricorda il sindacato in una nota a firma del segretario Davide Chiarenza. “Ora viene perfino a mancare il Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari, presenza fortemente sentita ed ottenuta alcuni anni fa dopo lunghe battaglie e grandi sforzi, per assicurare il tempestivo intervento anche nei tanti, ed attualissimi, episodi di incendi dolosi di automezzi, perfino nel bel mezzo della festa patronale”.

“Facciamo appello a tutte le istituzioni coinvolte, in primis Prefetto e Sindaco, affinché si addivenga ad una celere risoluzione delle questioni, tecniche, burocratiche ed economiche, che impediscono di fatto il funzionamento del Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di Niscemi, oltrechè l’agibilità del Commissariato di Polizia privo di Ufficiali di PG, e affinchè si possa garantire in un futuro quanto più prossimo la presenza, efficace e permanente, di questi importanti presìdi di sicurezza e legalità”.

Commenta su Facebook