Vigili del fuoco. Nel 2019 più di settemila interventi nel Nisseno. Aumentano quelli per incendi e incidenti

424

In occasione della ricorrenza della festività di Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco, è tempo di bilanci per il corpo che in provincia di Caltanissetta è guidato dal comandante Gianfranco Scarciotta. Un bilancio in cui attraverso i numeri è possibile leggere “l’ncessante attività di soccorso e nel contesto di emergenze complesse, come, in ultimo, le recenti emergenze conseguenti ai fenomeni meteoclimatici estremi che hanno devastato nel corso di questi ultimi due mesi diverse regioni e, tra questa, la nostra isola”.

Dall’1 dicembre 2018 all’1 dicembre di quest’anno i vigili del fuoco in provincia di Caltanissetta sono stati autori di 7 280 interventi, in crescita rispetto ai 6 955 dell’anno precedente. Di questi, 3 670 sono stati interventi per incendi di cui 2 788 hanno riguardato aree boschive, colture e macchia mediterranea. In aumento anche gli interventi a seguito di incidenti stradali: 205 quelli effettuati nel 2019. Nel 2018 erano stati 157.

513 gli interventi per crolli e dissesti; 869 i soccorsi alla persona; 169 le chiamate a cui i Vigili del fuoco hanno risposto a seguito di danni provocati dall’acqua. Scendendo nei singoli territori in cui operano i distaccamenti dlela provincia troviamo 3 067 interventi espletati da Caltanissetta; 2 536 da Gela; 661 da Mussomeli; 847 da Mazzarino e 169 da Niscemi. Solo per la campagna estiva antincendio gli interventi eseguiti sono stati 2 100 nel periodo tra il 15 giugno e il 15 settembre.

“Un doveroso cenno – aggiunge Scarciotta – meritano senza dubbio anche l’attività di prevenzione incendi espletata dai nostri tecnici e quella dedicata alla formazione di addetti al servizio di prevenzione e protezione nei luoghi di lavoro, la diffusione della cultura della sicurezza nelle scuole, l’attività ispettiva di vigilanza ed i controlli in ossequio alle specifiche direttive del Ministero dell’Interno, come anche le attività di indagine al servizio dell’Autorità Giudiziaria”.

Mercoledì 4 dicembre alle 10,30 sarà celebrata presso la Cattedrale la tradizionale santa messa dedicata a Santa Barbara, che sarà officiata dal vescovo Mario Russotto. A conclusione della cerimonia religiosa, dalla facciata della chiesa sarà calata l’effige della Santa, mentre monsignor Russotto, con l’ausilio di una autoscala e di personale specialista del settore S.A.F., deporrà una corona d’alloro alla statua di Maria S.ma.

Lo stesso giorno, nell’antistante piazza Garibaldi, verrà allestita la città di Pompieropoli, un percorso ad ostacoli con utilizzo di tecniche “pompieristiche” dedicato ai bambini delle quinte classi delle scuole elementari della città che, unitamente alla dislocazione di alcuni automezzi dei Vigili del fuoco da esporre in visione con le relative attrezzature specialistiche, caratterizzeranno una mattinata di aggregazione e di dialogo tra una realtà lavorativa complessa ed articolata come quella dei Vigili del fuoco, i bambini e la comunità locale.

Commenta su Facebook