Video hard con fotomontaggio dei volti degli insegnanti di una scuola nissena. Il caso finisce in Procura

6352

Un gruppo di studenti minorenni, che frequentano un istituto scolastico della provincia nissena, ha realizzato alcuni fotomontaggi di filmati pornografici, sostituendo ai visi degli attori le fotografie di alcuni insegnanti.

Il video ha iniziato a circolare sui gruppi Whatsapp degli studenti e, una volta diffuso, è stato visto anche da una delle insegnanti la cui foto era stata utilizzata per il montaggio. Il caso è stato dunque segnalato e adesso la Procura minorile di Caltanissetta ha aperto un’inchiesta per individuare con precisione gli autori del filmato.

Cyber bullismo e pericoli della rete sono tematiche molto attuali nel mondo della scuola al tempo dei social. Risulta però abbastanza inedito che ad essere colpiti siano gli insegnanti. Sebbene con uno scherzo di cattivo gusto che probabilmente è sfuggito di mano a chi lo aveva ideato e che la Procura per i minori dovrà anche capire per quale motivo è nato. Se per una bravata o una vendetta per un rimprovero o un voto basso. E’ la realtà virtuale che attraverso i social diventa facilmente virale e incontrollata.

Commenta su Facebook