Viaggio a New York e seduta all'ONU per gli studenti del Liceo Classico "R.Settimo"

1350

Gli studenti del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” hanno partecipato quasi in chiusura di anno scolastico al progetto Global Classroom Model UN (http://www.unausa.org/global-classrooms-model-un#sthash.2XHtYX0Z.dpuf), che prevede la simulazione di una seduta presso la sede dell’ONU a New York nella quale gli studenti indossano i panni dell’ambasciatore di una delle nazioni che fanno parte delle Nazioni Unite. I nostri studenti-delegati hanno così rappresentato il Cile, preparandosi a scuola a presentare risoluzioni, a contrastare gli avversari, a risolvere conflitti, apprendendo come la comunità internazionale agisce riguardo alla pace, ai diritti umani, alla sicurezza, all’ambiente, allo sviluppo economico, alla globalizzazione.
foto 2Il viaggio a New York è stato il coronamento di un lavoro intenso ed affascinante, ma anche il momento degli incontri fra studenti di tutto il mondo alla cerimonia d’apertura presieduta da Jan Eliasson, il diplomatico svedese sottosegretario generale delle Nazioni Unite. Emozionatissimi gli studenti nell’assistere ai discorsi degli ospiti presenti durante la cerimonia, seduti nei posti dove ogni giorno i deputati e delegati si battono per difendere i diritti dell’uomo e la pace nel mondo. Nelle varie commissioni, inoltre, hanno partecipato attivamente alle conferenze che li vedevano impegnati nel risolvere i problemi e nell’affrontare tematiche riguardanti che affliggono i diversi Paesi.  E’ stato un momento mozzafiato e al tempo stesso di grande spessore culturale  e formativo  quando i ragazzi si sono ritrovati nella grandissima sala congressi di forma circolare del Palazzo di Vetro, per scambiare idee, opinioni politiche, culturali con giovani della stessa età ma provenienti da tutte le parti del mondo,comunicando attraverso l’inglese, il francese, lo spagnolo.
A completare l’esperienza le visite ai musei di New York (il Met, il MOMA, il Museo di Storia Naturale) e la sosta emozionante a Ground Zero oltre, ovviamente, al percorso tra le vie di una città così singolare e diversa dalle capitali europee.
Per ferma volontà della Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone due studenti hanno fruito di borse di studio, grazie anche al merito, offerte dall’ente che organizza l’esperienza (Global Cityzen Italy) e dalla Banca Toniolo, che la scuola ringrazia per l’opportunità.  Hanno accompagnato gli studenti le prof.sse Lucia Amico e Palma Plumeri, insieme con Hetty van Geenen, la tutor della Global Cityzen che ha curato il corso a scuola .
Hanno partecipato al progetto Francesca Alessandro,Amico Lorena, Denise Arnone, Francesca Catanese, Manfredi D’Agostino, Marina Dell’Utri, Claudia Di Giugno,Ludovico Falzone,Chiara Farina, Alessio Favata, Roberta Fonte, Claudia Giambarresi,Elisa Granata,Mara Iacono, Ignazio Infantino,Valentina Ingrao, Giulia Lo Cicero, Federica Lopiano, Martina Miccichè,Beatrice Mosca,Dafne Modaffari, Rossella Mongitore, Mulè Sheila,Vittoria Reas,Lidia Trombello,Salvatore Tumminelli,Antonio Vancheri,Marta Vitello,Valeria Visalli,Francesca Zarba.

Commenta su Facebook