Via libera per “l’Ultima cena” ad Expo. Il sindaco Ruvolo ottiene disco verde dall’assessore regionale

1141

Disco verde dal vertice palermitano convocato dall’assessore ai Beni Culturali Antonio Purpura, per esporre in piena sicurezza la Vara della Settimana Santa nissena nell’esposizione universale di Milano.

Il tavolo tecnico richiesto dal sindaco Ruvolo ha infatti prodotto l’effetto sperato di individuare, in sinergia alla soprintendenza di Caltanissetta e ai dirigenti regionali interessati, soluzioni idonee e praticabili per trasferire ed esporre nel padiglione Sicilia dell’Expo 2015 lo straordinario manufatto artistico.

Alla riunione palermitana per il comune di Caltanissetta hanno partecipato l’assessore allo sviluppo economico Luigi Zagarrio e il vicesindaco con delega alla Cultura Marina Castiglione:”E’ stato centrato un importante obiettivo che la città di Caltanissetta non poteva mancare -ha spiegato Marina Castiglione-. Tutte le parti in causa hanno avuto un atteggiamento propositivo nella consapevolezza che si trattasse di una straordinaria opportunità per valorizzare uno dei simboli più ammirati della Settimana Santa nissena”.

Già da domani avranno i lavori per mettere in sicurezza sotto il profilo statico la Vara e trasportarla a Milano secondo le indicazioni della soprintendenza nissena con particolare imbracature che ne garantiscano l’incolumità.

L’intesa prevede inoltre che lo spazio da occupare all’interna del padiglione Sicilia nell’Expo sia più ampio di quello precedentemente individuato e anche per questa rigida prescrizione sono già diverse le opzioni possibili messe in campo.

Particolarmente soddisfatto il sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo che ha voluto il confronto tecnico e operativo che ha superato l’empasse: “Una ulteriore conferma –ha commentato il sindaco nisseno- che col dialogo e gli atteggiamenti propositivi si possono raggiungere risultati importanti nell’interesse della nostra Città. Ringrazio ognuna delle parti in causa per il contributo di rigore e serietà che hanno dato per sciogliere un nodo di cui nessuno aveva interesse rimanesse senza vie d’uscita: ancora una volta ha vinto Caltanissetta nel segno dell’innovazione e del cambiamento”.

Commenta su Facebook