"Via dell'Onestà", da domani aperta al transito la strada "a 5 Stelle"

1355

L’hanno ribattezzata via dell’Onestà. E’ la strada “a 5 Stelle” che ricuce la Sicilia, spezzata in due dopo il cedimento di alcuni piloni nel ponte Himera lungo l’autostrada A 19 che da Palermo conduce a Catania. La scorciatoia è l’antica trazzera Prestanfuso, lunga poco più di trecento metri, che e’ stata ripristinata e messa in sicurezza con un finanziamento di 300 mila euro dai deputati IMG_6149_MGTHUMB-INTERNAregionali del M5S con quota parte delle indennità che i parlamentari hanno accantonato mensilmente.
La strada e’ stata inaugurata stamattina e domani sarà aperta al traffico veicolare; consentirà agli automobilisti di risparmiare almeno trenta minuti per raggiungere Tremonzelli, dopo l’interdizione del tratto lungo la A19 altezza dello svincolo di Scillato. Per metterla in sicurezza i deputati hanno donato il finanziamento a un comitato civico di Caltavuturo, i lavori sono durati poco più di un mese. Il collegamento dà anche una risposta ai cittadini di Caltavuturo e a quelli dei paesi vicini, rimasti ‘isolati’ dopo la chiusura del tratto d’autostrada.
In centinaia hanno preso parte alle cerimonia di inaugurazione: dai deputati regionali agli attivisti del movimento 5 Stelle fino al FullSizeRender_MGTHUMB-INTERNAsindaco di Caltavuturo Domenico Giannopolo, al viceparroco del Paese Don Salvatore Blanda. “Questa strada e’ il segno tangibile dei tempi – ha detto l’ex capogruppo all’Ars del M5S Giancarlo Cancelleri – abbiamo voluto dimostrare che siamo una forza politica che vuole conquistarsi la credibilità della gente. Ogni volta quello che abbiamo detto lo abbiamo fatto. Se qualcuno vorrà definirle promesse elettorali lo faccia, pero’ oggi con quella che qualcuno definisce promessa elettorale la gente potrà andare al mare e al lavoro anche se in emergenza, avrà una opportunità in più”.

Commenta su Facebook