Via D’Amelio, Scarpinato in Antimafia: “Borsellino aveva scoperto un piano di destabilizzazione”

“Se Borsellino fosse andato a Caltanissetta con l’agenda rossa sarebbe scoppiata la bomba. Era un catalizzatore, sarebbe bastato che dicesse ‘qui c’e’ un piano di destabilizzazione’ e cosa sarebbe accaduto? I pentiti si fidavano di lui, bisognava fermarlo”. Si chiude con la indicazione del movente dell’accelerazione della strage di Via d’Amelio la lunga audizione dell’ex pg di Palermo Roberto Scarpinato, sentito dalla commissione regionale Antimafia che indaga sul depistaggio delle indagini sull’attentato costato la vita al giudice Paolo Borsellino e della scorta.

Commenta su Facebook