Vertenza Scat. Incontro interlocutorio, domani si replica alla ricerca di una soluzione da 200 mila euro

510

Michele Campisi sindaco di CaltanissettaLa vertenza della Scat, oggi l’incontro con i sindacati che ha sancito il raffreddamento della vertenza, sebbene non ancora la soluzione.

Motivo per cui il Sindaco Michele Campisi e il suo staff, si incontreranno nuovamente domattina con i vertici della cooperativa Scat, Roberta Leonardi, e i sindacalisti della Uil, tra cui il segretario provinciale Salvatore Pasqualetto.

“Le richieste della Scat – commenta a margine dell’incontro il sindaco Michele Campisi – sono di pervenire ad un accordo ma c’è questo intervento della Regione che riduce del 20% il contributo alla Scat, che per tale motivo manifesta una situazione deficitaria. Il comune non può farsi carico di questi 200 mila euro, il comune non può essere l’unico a provvedere a soluzioni, là dove la Regione e lo Stato continuano a tagliare”, spiega il Sindaco, che apre però uno spiraglio.

“Ho tutto interesse che il servizio ci sia, ma dobbiamo intervenire con saggezza per evitare di sbagliare e non avere nemmeno i fondi per sostenere l’iniziativa. Per questo abbiamo concordato un incontro domattina per trovare punto di accordo”.

Sindaco incontro ScatBus Vendesi ScatSe quindi non sarà possibile erogare i 200 mila euro richiesti dalla Scat, chiediamo al sindaco Campisi se il comune provvederà a erogare le somme necessarie per stipulare le polizze di assicurazione per far ripartire i bus fermi in piazza Garibaldi.

“Il comune – risponde Campisi – sicuramente non vuole intervenire per l’emergenza perchè sbaglierei due volte, in quanto tra 20 giorni si ripresenterebbe lo stesso problema. Il comune vuole che ci sia una programmazione seria, così come abbiamo già fatto per il comparto rifiuti, affinchè non ci sia più il problema, garantendo serenità ai lavoratori e certezza del servizio anche nel futuro”.

All’incontro, come detto, hanno partecipato i sindacati con il segretario generale provinciale della Uil, Salvatore Pasqualetto. Del resto i rapporti tra Comune e Scat, tra il Sindaco Campisi e la presidente Leonardi, è innegabile che siano stati tesi negli ultimi mesi.

“L’intervento dei sindacati e sempre positivo – spiega Campisi in tal senso – Io non ho mai condiviso che prima di iniziare un incontro o un tavolo, si scrivano gli articoli sui giornali. Forse è meglio scrivere dopo, magari quando non si perviene a un accordo, allora sono d’accordo che bisogna far sapere alla cittadinanza”.

Infine quello che per Campisi è il paradosso. “Siamo un comune che sta cercando di mantenere servizi e conti in regola, che viene messo in difficoltà dalla Regione e purtroppo anche dal Governo centrale, che non ci erogano le finanze normali per portare avanti i servizi. Siamo la città con l’Imu più bassa d’Italia (se fosse passata l’Imu) e alcuni servizi sono erogati a costi bassismi o gratis per i cittadini. Ci stanno portando a rivedere questo sistema, che in questo momento economico penso invece debba permanere, per dare una mano d’aiuto a tutta la gente”, conclude il sindaco.

 

Commenta su Facebook