Venticinque chili di botti in un’abitazione: a Sommatino denunciato un 22enne

352

Nell’ambito di mirati servizi disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Caltanissetta d’intesa con le autorità di pubblica sicurezza e finalizzati a contrastare la diffusione e la commercializzazione illegale di materiale pirotecnico in occasione delle feste di fine anno, i militari della Stazione di Sommatino durante un controllo rinvenivano e sequestravano all’interno di un’abitazione nel centro abitato 25 kg circa di fuochi d’artificio detenuti senza le previste autorizzazioni.

Il materiale sequestrato era nella disponibilità di un ventiduenne rumeno residente a Sommatino, il quale conseguentemente veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Caltanissetta per il reato di fabbricazione o commercio abusivi di materie esplodenti.

I servizi preventivi proseguiranno nel corso delle prossime ore allo scopo anche di evitare che ignari cittadini acquistino fuochi illegali, che mettano a repentaglio la loro incolumità fisica e di chi gli è vicino. Per tale motivo si invitano gli acquirenti a rivolgersi esclusivamente ai rivenditori autorizzati in possesso dei requisiti di legge, diffidando da coloro che abusivamente e senza scrupoli pongo in vendita prodotti pericolosi. I carabinieri si rivolgono a chi alla fine dell’anno fa uso di questi fuochi d’artificio e nel sottolineare che si tratta di materiale molto pericoloso, precisa che in ogni caso va acquistato da rivenditori regolarmente autorizzati.

Commenta su Facebook