Venti pullman da Caltanissetta per la manifestazione Cisl di sabato a Palermo

475

Oltre mille lavoratori, iscritti e simpatizzanti, con venti pullman partiranno da Agrigento, Caltanissetta ed Enna alla volta di Palermo, per la manifestazione regionale organizzata sabato prossimo dalla Cisl Sicilia. Ne da notizia la UST Cisl di Agrigento, Caltanissetta ed Enna in una nota a firma del Segretario Generale Emanuele Gallo. <<La mobilitazione della Cisl non sarà contro qualcuno ma “per” proporre qualcosa>>, spiega il segretario Gallo. <<La Cisl chiede agli enti locali una “rottura storica”, avviando un piano di tagli alla spesa improduttiva.

Dal settore rifiuti agli Ato idrico, dalla formazione ai forestali e in tutti i settori tradizionalmente assistiti, serve un’operazione di risanamento e sviluppo, le soluzioni ci sono. Inoltre bisogna puntare sulle centrali uniche d’acquisto, costi standard di beni e servizi, riduzione di consulenti e professionisti esterni nella pubblica amministrazione, eliminazione di sprechi e rendite di posizione, costosi monopoli e disorganizzazione. E’ qui che si devono trovare le risorse per far dimagrire la spesa pubblica. Queste risorse devono servire a creare attività produttive vere>>. Per il Segretario della Ust Cisl <<se comuni, province, enti e istituti pubblici del territorio non opereranno questa “sana svolta” e lasceranno inalterata la struttura della spesa, a pagare saranno i cittadini con una macelleria sociale>>. La manifestazione si farà di sabato per non penalizzare i lavoratori e non danneggiare il sistema produttivo, favorendo la più ampia partecipazione. In tal senso, conclude il Segretario Emanuele Gallo, <<i numeri delle adesioni che arrivano da Agrigento, Caltanissetta ed Enna, stanno dimostrando che è la scelta giusta>>. Alla Cisl hanno coniato un hashtag, #cislper, attraverso il quale saranno diffuse nei social media, in tempo reale, news e immagini della mobilitazione.

Commenta su Facebook