Vandali all’Agrario “Livatino” di San Cataldo. Pagano: “Corso serale per farlo diventare ancora di più un presidio di legalità”

1175

“Appare incredibile, invece è vero. Sassi bastoni e sedie contro le finestre degli uffici dell’Istituto Agrario Rosario  Livatino di San Cataldo. La scuola, “presa di mira per compiere raid vandalici” è una notizia che fa ribrezzo”.

A manifestare sconforto per quanto appreso dalla stampa locale è il Deputato Nazionale, Alessandro Pagano. “La scuola è da sempre luogo di aggregazione, di crescita culturale e scambio. In questo, l’Istituto Rosario Livatino di San Cataldo è sempre stato un modello da imitare e da tutti sempre ritenuta una scuola ordinata che ha mostrato grande capacità nel far integrare i ragazzi, spesso provenienti dal disagio e da condizioni economiche non eccellenti. Sono certo che tutta la città di San Cataldo, si stringerà attorno all’Agrario”.

“L’Istituto Rosario Livatino  ha sempre mostrato nei confronti dei suoi alunni, dei docenti e delle loro famiglie un grande attaccamento, tant’è che tra i progetti in corso vi è l’attuazione di una sezione serale. La scuola serale- prosegue Alessandro Pagano – nella sua accezione classica, così come strutturata dall’Istituto Livatino, renderà possibile l’educazione, la formazione umana e professionale delle persone adulte, ma anche di quei giovani che per motivi economici non possono frequentare i corsi diurni, oltre a permettere momenti di riflessione e crescita sociale”.

“Quanto accaduto in questi giorni deve spingere tutte le Autorità a lavorare per la piena riuscita del progetto “corso serale”. La direzione dell’ex provveditorato agli studi di Caltanissetta – oggi Ufficio Scolastico Provinciale  deve intestarsi questa battaglia, a maggior ragione dopo questi raid vandalici in modo da far diventare il Livatino un presidio di legalità e giustizia sociale tale da  assolvere ancor di più al suo compito educativo”. Così conclude Alessandro Pagano.

Foto (Archivio)

Commenta su Facebook