Vaccini anti covid, in Sicilia prenotazioni per i settantenni con AstraZeneca. Non i vulnerabili

577

Da oggi, in Sicilia, tutti i cittadini dai 70 ai 79 anni (dalla classe 1951 fino alla classe 1942) potranno avere accesso ai sistemi di prenotazione per richiedere il vaccino anti Covid. Entra nel vivo una nuova fase della campagna vaccinale che complessivamente potrà interessare una platea di oltre 567mila persone alla quale verrà somministrato il vaccino AstraZeneca (esclusi i soggetti estremamente vulnerabili). Si tratta dei pazienti con malattie respiratorie, cardiocircolatorie, disabilità relative a condizioni neurologiche; diabete, fibrosi cistica, insufficienza renale, malattie autoimmuni, patologia epatica, malattie cerebrovascolari, patologie onco-ematologiche ed emoglobinopatie, sindrome di down, trapianto di organo e grave obesità. Tutte queste categorie di pazienti non potranno avere somministrato il vaccino AstraZeneca e dovranno attendere la disponibilità dei vaccini ad mRna (Pfizer o Moderna). Leggi qui la tabella.

Le procedure di prenotazione sono analoghe a quelle già in atto nel territorio della Regione Siciliana per altri target della campagna vaccinale: si può, infatti, adoperare la piattaforma della struttura commissariale nazionale, gestita da Poste Italiane (prenotazioni.vaccinicovid.gov.it) o attraverso il portale regionale (www.siciliacoronavirus.it).

Oltre alla modalità online, è possibile prenotare anche attraverso il call center dedicato – telefonando al numero verde 800.00.99.66 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 (esclusi sabato e festivi) – attraverso i 687 sportelli Postamat e tramite il canale costituito dai portalettere di Poste Italiane che possono inserire in agenda gli appuntamenti richiesti dai cittadini appartenenti alla categoria interessata.

Commenta su Facebook