Università, i Cinquestelle: “Parteciperemo all’incontro, disponibili a collaborare ma ci sia trasparenza”

505
Il consigliere Magrì con il deputato Cancelleri

Il Movimento 5 Stelle Caltanissetta tramite i suoi portavoce, parteciperà all’incontro organizzato dal sindaco Ruvolo che si terrà lunedì 11 Gennaio presso il Comune.

“Riteniamo – dicono i Cinquestelle – che la permanenza del Consorzio Universitario a Caltanissetta sia importante per la rinascita economica e socio culturale della nostra Città”.

In merito alla questione del trasferimento di sede del corso di laurea di Ingegneria, il M5S sostiene “che la struttura di via Real Maestranza si presenti più che idonea per il corso universitario, così come conferma chi frequenta il corso di studi, dotato di aule e laboratori, di un impianto fotovoltaico che consente un risparmio economico di 4000 euro annui, di un sistema Wi-Fi, aule per lo studio collettivo, palestra e di un ampio e comodo parcheggio”.

“La sede ha visto diversi investimenti fatti dal Comune al fine di renderla sicura e sana dopo anni di abbandono, spese che adesso diventano vane soprattutto perché la struttura non è soggetta ad alcun pagamento di affitto, canone che invece dovrà essere sostenuto con il trasferimento al Palazzo Luisa Moncada che prevede un affitto di circa 60.000 euro annui da corrispondere alla Curia Vescovile, creando – in un momento di tagli da parte del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta che revocando l’adesione al Consorzio in oggetto fa mancare anche il proprio contributo annuo in favore dello stesso pari a circa euro 400.000€ – un ulteriore costo non sostenibile”.

“A nostro parere il trasferimento di Ingegneria in corso Vittorio Emanuele non può mai costituire un volano di sviluppo per il centro storico che l’amministrazione vuole mediocremente relegare a “salotto buono”. Il centro storico deve essere inteso come punto di partenza per la rigenerazione urbana dell’intera città e quindi deve essere luogo di una seria programmazione di fattori che portino alla sua tutela ed alla sua valorizzazione e soprattutto alla tutela ed alla valorizzazione di chi in atto ci vive” – sostengono i portavoce penta stellati – “Mettiamo in prima linea la componente studentesca e il corpo docente in quanto diretti interessati anche se pare chiaro che, in barba al dialogo e al senso di comunità che questa amministrazione ha sempre decantato, i giochi siano ormai fatti”.

“In merito all’incontro di lunedì 11 indetto dal Sindaco Ruvolo, dichiariamo sin d’ora la disponibilità a collaborare nell’interesse dei cittadini, auspicando a tal fine che il Sindaco presenti in occasione del suddetto incontro un serio progetto in proposito che individui in modo chiaro gli obiettivi, le conseguenti azioni e le risorse all’uopo necessarie; che sia supportato da una valida analisi dei costi e dei benefici; che sia possibilmente condiviso da tutte le forze politiche e dai soggetti direttamente coinvolti nella questione, considerato che nell’ultimo periodo si sono registrate da parte di detti soggetti diversi interventi e diverse esternazioni pubbliche in proposito contrastanti tra loro; che possa essere magari partecipato da parte dei Cittadini e, in particolare, da parte di quelli più direttamente chiamati in causa, come ad esempio gli studenti e, in ultimo ma non meno importante, che assicuri il rispetto degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, ai sensi del Decreto Legislativo 14 Marzo 2013, n.33”.

“Allo stesso modo ci aspettiamo che il Sindaco informi sullo stato di avanzamento del progetto relativo al Campus biomedico considerato che sullo stesso è calato il silenzio come nella migliore tradizione di quella politica che promette sogni e poi realizza l’ennesimo nulla”.

Commenta su Facebook