Università, gli assessori Miccichè e Marziano a Palazzo Moncada: “entro dicembre aperta la residenza di San Domenico”

1113

Nel pomeriggio del 14 Dicembre 2015, il Prof. Emilio Giammusso, Presidente del Consorzio Università di Caltanissetta, ha incontrato presso la Sede del Palazzo dell’Università Moncada, l’Assessore Regionale all’Istruzione On. Bruno Marziano e l’Assessore Regionale al Lavoro On. Gianluca Miccichè, insieme all’Avv. Giorgio Middione, componente del Consiglio Direttivo del Consorzio stesso.

A conclusione di tale incontro, i due Assessori hanno congiuntamente dichiarato che entro fine anno sarà aperta la sede della Residenza Universitaria, sita nell’ex Convento di San Domenico, che sarà gestita dall’ERSU di Palermo, con personale proprio.

“La residenza universitaria nissena, situata nel centro storico di Caltanissetta – ha dichiarato l’Assessore Marziano – diventa assolutamente funzionale sia per la sua utilizzazione che consentirà agli studenti di avere un alloggio ed una mensa nel centro storico, sia per la possibilità di usufruire di spazi di studio quali biblioteche e sale riunioni soprattutto per gli studenti universitari che frequenteranno le lezioni presso la Sede del Palazzo dell’Università Moncada”.

Questa opportunità, dichiara ancora l’Assessore, “al di là delle problematiche di carattere economico e politico, rappresenta una condizione indispensabile per affermare il diritto allo studio. Obiettivo dell’Assessorato è quello di ridurre il cosiddetto divario tra Centro-Nord e Sud: il 38% della Sicilia e il 92% del Nord, inaccettabile. E’ necessario cercare almeno di ridurlo notevolmente”.

L’apertura di una sede residenziale, dichiara con soddisfazione il Presidente del Consorzio Giammusso, “diventa uno degli elementi strategici che crea le condizioni per una maggiore qualità della formazione dei nostri studenti universitari, che deve essere sempre rivolta ad una migliore qualità della vita universitaria e quindi di alto valore e di prestigio”.

“La prossima settimana – conclude Marziano – sarà pubblicato un primo avviso per finanziare 600 dottorati di ricerca ed un secondo avviso per la specialistica rivolta agli studenti di Medicina e Chirurgia”.

Commenta su Facebook