“Uniti nella diversità: Sport tradizionali”, alla Pirandello di Milena 15 studenti spagnoli con l’Erasmus+

Con l’arrivo sabato 12 febbraio di 15 ragazzi dell’Alexander von Humboldt Schule di Rheine-Mesum e di altrettanti ragazzi dell’IES Montdúver di Xeraco, Valencia, ha avuto inizio la fase siciliana del progetto Erasmus+ “Uniti nella diversità: Sport tradizionali”, portato avanti dalla Scuola Secondaria di 1^ grado “L. Pirandello”, facente parte dell’Istituto Comprensivo Puglisi, diretto dal dirigente scolastico dott.ssa Valeria Vella. I due gruppi sono accompagnati dai docenti: Lara Ketteler, José Rojo Arauz, Paloma Amo Biosca, Mari Julia Frasquet Paris e Josè Ignacio Soler Ortells, preside quest’ultimo della scuola spagnola.

Il progetto segue la prima fase spagnola, che ha avuto luogo nella comunità autonoma valenciana nel mese di ottobre 2021, allorquando gli alunni siciliani accompagnati dai proff. Schillaci, Losardo e Milia raggiunsero Xeraco, in provincia di Valencia, per seguire la prima fase progettuale, dove venne approfondita la conoscenza del gioco della “pelota valenciana”.

Anche il programma di questa fase siciliana è molto nutrito: durante la settimana i ragazzi avranno modo di seguire le lezioni italiane, di conoscere i luoghi più salienti della Sicilia e apprendere i giochi tradizionali siciliani, come li mazzoli, la strummula, la corda e la corsa dei sacchi.

“La promozione del progetto Erasmus nel nostro Istituto – afferma la dirigente scolastica prof.ssa Valeria Vella- nasce dal desiderio di creare dei ponti di collegamento tra culture differenti e dalla consapevolezza che i giovani sono l’elemento portante della costruzione di un futuro di convivenza pacifica, alimentato dal dialogo tra le nazioni”.

Il prof. Schillaci, responsabile del progetto crede fermamente nella valenza didattico-educativa del programma Erasmus+: “L’idea è quella di coltivare un ideale di cittadinanza europea condivisa da tutti all’insegna dell’amicizia, della solidarietà, dell’accoglienza e della integrazione, venendo a conoscenza degli usi e costumi altrui, affrontando temi comuni stabiliti dalle scuole partner, in questo caso gli sport tradizionali”. Al progetto parteciperà tutto il corpo docente della “Pirandello” di Milena e le famiglie degli studenti coinvolti.

 

Commenta su Facebook