Una frattura al braccio per l’operaio precipitato dal ponteggio. Sopralluogo del sostituto procuratore nel cantiere dell’incidente

356

Una frattura a un braccio e un approfondimento diagnostico al bacino dell’operaio vittima dell’incidente avvenuto stamane alle 11 in una palazzina di via Amico Valenti dove stava lavorando sul ponteggio del prospetto.

L’altezza dalla quale è precipitato non è ancora chiara ma di certo la caduta in mezzo ai tralicci d’acciaio è stata violenta. L’operaio è stato trasportato in codice giallo traumatico all’ospedale S.Elia da un’ambulanza del 118 con medico a bordo. I sanitari lo hanno stabilizzato su una barella prima di condurlo in ospedale.

Oggi era l’ultimo giorno di cantiere e il ponteggio stava per essere smontato. La struttura ha fatto una torsione ed è rimasta in verticale, in bilico sul lastrico condominiale a pochissima distanza dai locali commerciali. Nella tarda mattinata si è recata sul luogo dell’incidente il sostituto procuratore Simona Russo alla presenza dal capitano dei carabinieri, Salvatore Vilona e di un ispettore del gruppo tutela del lavoro per un sopralluogo. Oggi pomeriggio saranno ascoltati l’amministratore della ditta e il geometra di cantiere, che vengono seguiti in questa fase esplorativa dall’avvocato Massimiliano Bellini del foro di Caltanissetta.

Per tutta la mattinata i vigili del fuoco hanno lavorato per mettere in sicurezza l’impalcatura ancorandola ai balconi. In attesa dei rilievi tecnici il ponteggio non poteva essere spostato. La strada è stata interdetta al transito per alcune ore con i vigili urbani che hanno regolato la viabilità, un’auto colpita dal traliccio è stata rimossa da un carro attrezzi.

Commenta su Facebook