Un volo di 5 metri per fuggire dal Cie. Poi colpisce gli agenti. Arrestato tunisino

1968

hajjeji jamelMercoledì sera a Caltanissetta, personale della Sezione Volanti ha tratto in arresto, nella flagranza dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale:HAJJEJI Jamel, nato in Tunisia, classe 92, clandestino ospite presso il C.I.E. di Pian del Lago. Il ventenne tunisino era riuscito a scavalcare la cancellata del Centro e con un balzo di oltre 5 metri è riuscito ad allontanarsi. Rintracciato nelle vicinanze, non si è arreso all’arresto e nell’opporre resistenza ha scagliato una pietra di grosse dimensioni colpendo al ginocchio un ispettore di polizia. Giunta sul posto una pattuglia il giovane ha ingaggiato una colluttazione anche con gli agenti e infine è stato immobilizzato e ammanettato. Adesso si trova in carcere con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Sono infatti due gli agenti refertati al pronto soccorso con 7 giorni di prognosi .

Commenta su Facebook