Per un nuovo Statuto dei lavoratori. Il Pulman della Cgil fa tappa a Caltanissetta

710

“Un giorno importante per Caltanissetta, per il mondo del lavoro produttivo e per la Cgil”. Così il segretario della Cgil Caltanissetta, Ignazio Giudice ha commentato la tappa nissena del Bus del sindacato che porta in giro per l’Italia la proposta di una nuova carta dei diritti universali-nuovo statuto delle lavoratrici e dei lavoratori, scritta e proposta dalla Cgil.

“E’ una raccolta di norme destinata a tutto il mondo del lavoro, da quello subordinato a quello autonomo. In questi mesi la proposta della Cgil è stata oggetto di una consultazione straordinaria delle iscritte e degli iscritti. In provincia di Caltanissetta tutte le categorie della Cgil  (Spi, Flai,Fillea, Fp, Fiom, Slc,Flc, Filctem, Nidil, Fisac, Filt) hanno promosso 130 assemblee tra luoghi  di lavoro e pensionati al fine di raggiungere l’ambizioso  obiettivo di far diventare la Carta dei Diritti Universali una legge di iniziativa popolare in grado di ridare dignità a tutte le lavoratrici ed i lavoratori”.

Decine gli incontri in questi mesi nelle piazze, nei mercati dei Comuni della provincia di Caltanissetta per socializzare ai cittadini una svolta di portata storica.

“Con la proposta di un nuovo statuto – prosegue Giudice – la Cgil vuole innovare gli strumenti contrattuali preservando quei diritti fondamentali che devono essere riconosciuti ed estesi a tutti, senza distinzione, indipendentemente dalla tipologia lavorativa o contrattuale, perché inderogabili e universali. Diritti che vanno dal compenso equo e proporzionato, alla libertà di espressione, al diritto alla sicurezza, al diritto al riposo, ma anche alle pari opportunità e alla formazione permanente cioè un aggiornamento costante di saperi e competenze per ricostruire un diritto al lavoro a tutela della parte più debole del rapporto di lavoro”.

“Oggi, la Cgil, a partire dalla provincia di Caltanissetta, intende dare voce ai lavoratori con partita Iva privi di tutele, dal diritto alla malattia al resto ampiamente citato. Noi pensiamo che il lavoro sia luogo di umanità e legalità, anche per questo occorre puntare sul lavoro come difesa della legalità. Il pullman oggi presente a Caltanissetta rafforza l’attenzione della CGIL nazionale per la nostra provincia ed oggi si è registrato il coinvolgimento di centinaia di lavoratori precari, professionisti, pensionati e cittadini a conferma che la proposta legislativa in campo gode dell’adeguata attenzione e, come scritto lateralmente nel pullman, la Carta è patrimonio di dignità e libertà. Questo il valore della giornata di oggi. La Carta dei Diritti, la prossima settimana, sarà presentata anche alla rete degli studenti poiché la loro partecipazione al cambiamento è vitale per il Paese”.

Commenta su Facebook