Un solo medico per due reparti all'ospedale di Niscemi. Scatta la denuncia

1041

C’è un solo medico in servizio, nell’ospedale “Suor Cecilia Basarocco” di Niscemi, cittadina di 37 mila abitanti a 80 km da Caltanissetta, per garantire contemporaneamente l’assistenza di primo intervento al Pronto soccorso e le operazioni nel reparto di chirurgia.
La situazione, accertata durante un sopralluogo effettuato da alcuni amministratori comunali, ha indotto il sindaco, Francesco La Rosa, e gli altri componenti della giunta, ad avviare una azione di protesta trasferendo i propri uffici municipali all’interno del nosocomio, in seduta permanente.
La Rosa ha pure annunciato di avere avviato lo sciopero della fame che proseguirà fino a quando non saranno garantite all’ospedale niscemese “le condizioni minime di sicurezza previste per gli standard assistenziali”.
Una denuncia è stata presentata alla magistratura “per accertare eventuali inadempienze”, mentre una nota di protesta è stata trasmessa all’Asp n.2 di Caltanissetta.

Commenta su Facebook