Un Presepe al buio per la giornata internazionale della disabilità

668

 

Un progetto per migliorare l’accessibilità alle informazioni turistiche e alla fruibilità dei luoghi storici della città di Caltanissetta rivolto ai non vedenti e agli ipovedenti, questa la volontà della Sezione Provinciale UICI e del Rotaract Club di Caltanissetta presieduto dall’avv. Andrea Gucciardo che nei giorni scorsi hanno siglato un protocollo d’intesa per la realizzazione di una guida turistica tattile, corredata di narrazione audio-descrittiva, accessibile sia ai ciechi che agli ipovedenti perché scritta in nero-braille, con i monumenti della città rappresentati in rilievo.

“Lo scopo – spiega il Presidente UICI Alessandro Mosca – è quello di abbattere qualsiasi forma di barriera sia essa architettonica, sensoriale, culturale, e permettere al cittadino ma anche turista non vedente di diventare protagonista attivo di un viaggio alla scoperta della nostra città”.

L’iniziativa, che si inserisce all’interno del programma di attività organizzate dall’Associazione in occasione della celebrazione della Giornata Internazionale della Disabilità, prevede nella mattinata di Venerdì 9 dicembre 2016, un importante momento di approfondimento sulle tematiche connesse alla disabilità, con interventi da parte del Dott. Filippo Ciancio – Dirigente USR A. T. Caltanissetta, Dott. C. Salvatore Benfante Picogna Responsabile provinciale Glip, inclusione alunni disabili, Dott. Salvatore La Cagnina Presidente Rotaract, Dott. Gioacchino Di Gloria e Dott. Nando Sutera rispettivamente Responsabili dei Centri di Consulenza Tiflodidattica di Agrigento e Catania.

La giornata di concluderà con l’inaugurazione, da parte del sottosegretario all’Istruzione On.le Davide Faraone, del suggestivo “Presepe al Buio”, allestito presso i locali della Sede sociale dell’UICI siti in Via Corsica n. 33, che potrà essere visitato, per tutto il periodo natalizio e fino al 6 Gennaio 2017, da chiunque, cittadini, istituzioni, studenti, vogliano entrare in empatia con il mondo dei non vedenti.

“Si tratta di un’esperienza unica nel suo genere – conclude il Presidente UICI Alessandro Mosca – poiché offrirà a tutti i visitatori, l’occasione di vedere esclusivamente con le mani, in una stanza completamente al buio, il Presepe in un’atmosfera assolutamente magica. Sarà come tornare indietro nel tempo per rivivere le emozioni associati al Natale”.

La manifestazione, finalizzata a promuovere un momento di sensibilizzazione nei confronti della diversità e soprattutto della disabilità visiva, intende promuovere la cultura dell’accoglienza e del rispetto dell’altro, nella consapevolezza che tutte le minorazioni, siano esse fisiche, psichiche o sensoriali debbano rappresentare, non un limite, ma l’opportunità per conoscere meglio noi stessi e chi ci circonda, nel rispetto di ognuno.

Il Presidente

(Sig. Alessandro Mosca)

Commenta su Facebook