Un milione di euro per la riqualificazione di Santa Barbara. Il 29 agosto scade il bando in attesa dei pareri della Soprintendenza

1055

Il Comune di Caltanissetta si appresta a presentare progetti per un milione di euro per la riqualificazione del quartiere Santa Barbara nell’ambito del Bando nazionale per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo in scadenza il 29 agosto, nella speranza che per quella data la Soprintendenza ai beni culturali esiti i pareri di propria competenza.

l'Assessore all'Urbanistica Tumminelli
l’Assessore all’Urbanistica Tumminelli

La giunta municipale, su proposta dell’assessore all’urbanistica, Giuseppe Tumminelli, ha approvato lo schema di protocollo d’intesa con l’Istituto Autonomo case popolari. Il comune aveva già stipulato analoghi protocolli con la parrocchia di Santa Barbara, quale aggregatore sociale nel quartiere, con il dipartimento di geologia dell’Università degli studi di Catania per il monitoraggio delle Maccalube e l’istituto scolastico comprensivo Vittorio Veneto quale soggetto pubblico formatore dei giovani abitanti nel quartiere.

Manutenzione di aree pubbliche e ristrutturazioni di edilizia pubblica, progetti per la sicurezza e l’inclusione sociale, decoro urbano e percorsi educativi didattici. Sono questi alcuni degli interventi integrati finanziati dal Bando a cui il comune intende partecipare.

“Attraverso la partnership con lo Iacp, ma anche con la Curia, il dipartimento di geologia di Catania e unitamente alla scuola Vittorio Veneto di Santa Barbara – spiega l’assessore Tumminelli – presenteremo dei progetti che insistono sul quartiere, al fine di presentare una proposta congiunta per la riqualificazione”.

In particolare i progetti riguardano la riqualificazione di alcune aree, un vecchio edificio, una masseria dello Iacp, alcuni locali della Curia da adibire a eventi sociali, la perimetrazione, messa in sicurezza e monitoraggio delle Maccalube, il rifacimento dei marciapiedi e dell’illuminazione pubblica e la realizzazione di aree a verde a cura dello Iacp.

“Come Comune abbiamo già presentato i progetti, il nodo da sciogliere sono i pareri della Soprintendenza che dovrebbero arrivare il 29 agosto giusto in tempo per la scadenza del bando. Per i progetti del Comune i pareri sono stati già acquisiti, aspettiamo quelli relativi ai progetti degli altri partner, siamo in attesa della firma del soprintendente per inviare tutto entro la data prevista”.

Commenta su Facebook