Un mese per un certificato. Aiello (Forza Italia): “aumentate richieste immigrati, potenziare Anagrafe”

1004

Foto Oscar Aiello“I continui sbarchi di clandestini in Italia, incentivati dalla fallimentare operazione “Mare Nostrum” voluta dai Governi di sinistra Letta-Renzi-Alfano, stanno creando conseguenze negative apparentemente non percettibili anche nei Comuni”. A sollevare il caso è il Consigliere Comunale di Forza Italia, Oscar Aiello,venuto a conoscenza che, alla data del 25 giugno, l’Ufficio Anagrafe del Capoluogo nisseno ha evaso 702 pratiche che riguardano gli extracomunitari, a fronte delle 660 rilasciate nel 2013, 459 nel 2012 e 368 nel 2011. L’esponente Forzista ha dunque presentato un’Interpellanza al Sindaco Ruvolo, per portare a conoscenza dell’Amministrazione comunale che nella gestione dell’Ufficio Anagrafe non si è mai tenuto conto dei problemi che l’aumento incontrollato dell’immigrazione comporta per i nisseni.

La procedura per il rilascio dei certificati relativi agli immigrati è non solo lunga, ma anche complessa, e quando il numero di extracomunitari richiedenti certificato era più basso, all’Ufficio anagrafe operavano più dipendenti. Situazione opposta all’attuale (3 addetti nel 2011 per 368 pratiche, 1 dipendente full time ed 1 part time nel 2014 per 702 pratiche). E così i pochi dipendenti comunali in forza all’Ufficio anagrafe non riescono a soddisfare le richieste dei cittadini in tempi brevi. Per una certificazione anagrafica storica, un cittadino si ritrova a dovere aspettare circa un mese. Per non parlare poi delle lunghe file giornaliere.

L’inefficienza denunciata dal Consigliere Oscar Aiello riguarda anche l’Ufficio adibito al primo rilascio, rinnovo e alla proroga della validità delle carte d’identità, che essendo aperto di pomeriggio solo il giovedì, crea estenuanti file e malumori, non solo tra i nisseni, ma anche tra gli stessi dipendenti comunali. Ragion per cui Aiello ha riproposto di mettere a disposizione del pubblico anche l’apertura pomeridiana del lunedì, durante l’estate infatti le partenze diventano più frequenti, e di conseguenza i nisseni si riversano al Comune con più intensità per richiedere il rilascio o il rinnovo dei loro documenti.

“L’Ufficio anagrafe – dichiara il Consigliere Oscar Aiello – va riorganizzato al più presto, in modo tale da venire incontro alle esigenze degli utenti (ai quali vanno evitati disservizi e disagi), e dei dipendenti (che essendo sotto organico non riescono a prendere nemmeno un giorno di riposo). I locali lato Corso Umberto sono poi piccoli, inadeguati e non garantiscono il rispetto della privacy. Inoltre – conclude Aiello – c’è da risolvere il problema della comunicazione allo sportello con gli extracomunitari, che spesso non capiti vanno in escandescenza costringendo i dipendenti comunali a chiamare l’intervento le Forze dell’Ordine”.

Con l’Interpellanza l’esponente di Forza Italia ha chiesto al Sindaco quali sono gli intendimenti dell’Amministrazione Comunale per potenziare e migliorare l’Ufficio Anagrafe (nel particolare, se intende tenere conto della mole di lavoro che l’immigrazione comporta al Comune); in che tempi si pensa eventualmente di intervenire per porre rimedio alle problematiche su esposte; se, in previsione delle maggiori partenze che si verificano in estate, è consapevole che l’Ufficio Carte d’identità necessita di essere potenziato, mettendo a disposizione del pubblico anche l’apertura pomeridiana del lunedì.

Commenta su Facebook