“Un capriccio di Luisella”, i Lions in campo per i giovani

1073

“Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.”

Ispirati dalle parole di Papa Francesco e conformati allo spirito di servizio sintetizzato dal motto del Lions International “We Serve”, sabato scorso 20 Maggio, i soci del Lions Club di Caltanissetta e consorti hanno portato alla ribalta la commedia brillante in due atti di Pippo Spampinato riuscendo a strappare applausi e risate a profusione, all’attento pubblico dello storico Teatro Regina Margherita gremito in ogni ordine di posti.

Mesi di dure prove e tante difficoltà in corso d’opera non hanno assolutamente, fermato e scoraggiato i protagonisti, i quali, con grande determinazione, hanno mantenuto sempre chiara in mente l’idea che ne sarebbe valsa la pena in virtù dell’obiettivo da raggiungere, ovvero devolvere il ricavato della vendita dei biglietti all’ Associazione Onlus ISPEED, istituto per i disturbi pervasivi dello sviluppo, che riunisce le famiglie con figli autistici.

L’attività teatrale del Club nisseno, giunta al nono anno consecutivo e ormai tradizionale appuntamento per gli appassionati, si inquadra a pieno titolo tra i programmi di servizio del Lions Club International in occasione della celebrazione del centenario della fondazione a favore dei giovani di ogni latitudine bisognevoli di supporto e aiuto.

Un plauso particolare al Presidente del Club Marco Maira, che ha accompagnato, con costante presenza e sostegno, i protagonisti della commedia lungo il percorso di allestimento della stessa e, naturalmente, alla regia curata dai professionisti di chiara fama Giulia Iannì e Giorgio Villa.

Grazia Augello e Alfonso La Loggia

Commenta su Facebook