Un argine alla “fabbrica” degli ingombranti. Riunione operativa per garantirne lo smaltimento

823

La presenza di numerose discariche di rifiuti ingombranti lungo le strade comunali ha portato l’Assessore all’Ambiente Ivo Cigna a verificare il mancato funzionamento nella filiera di raccolta degli stessi.
Il Comune di Caltanissetta ha stipulato infatti una convenzione per il trasporto e il conferimento di tali rifiuti, con la FG Recycling System di Belpasso (CT). La convenzione prevede il servizio a pagamento “ogni qualvolta verrà richiesto dall’Amministrazione comunale”.

La filiera prevede una raccolta stradale a carico della Caltambiente, uno stoccaggio temporaneo presso il CCR di Contrada Cammarella, il ritiro dei rifiuti ingombranti da parte della FG, con lo svuotamento periodico degli scarrabili presenti al CCR.

Di fronte alla richiesta di chiarimenti, Caltambiente ha lamentato di non potere svolgere al meglio il servizio stradale di ritiro degli ingombranti, per il mancato svuotamento, a cura della FG, dei relativi cassoni presenti all’interno del CCR.
Nella giornata di mercoledì si è svolto un incontro, presso il centro della FG di Belpasso, a cui hanno partecipato l’assessore Ivo Cigna, il titolare dell’impianto Francesco Failla, il direttore tecnico di Caltambiente Santo Mirisola, il funzionario della posizione organizzativa, l’ingegnere Vincenzo Bonsangue e il geometra Giuseppe Martorana dell’ufficio tecnico.
“L’incontro è stato proficuo e ha evidenziato la piena disponibilità da parte del titolare della FG di superare le criticità registrate negli ultimi mesi a Caltanissetta”, spiega l’assessore Ivo Cigna. Lo stesso si è impegnato a svuotare urgentemente, già a partire da Venerdì prossimo, gli scarrabili del CCR di Contrada Cammarella e di raddoppiare o anche triplicare i trasporti settimanali per il conferimento presso l’impianto di Belpasso.

foto facebook da profilo 

Commenta su Facebook