Ufficio Europa, Fratelli d’Italia: “La città vuole risposte”

560
Fabiano Lomonaco

(di Fabiano Lomonaco – Fratelli d’Italia) Da molto tempo ormai si discute sull’eventualita’ di istituire un Ufficio Europa presso il Comune di Caltanissetta. Tanti proclami sono passati, tanti tentativi andati a vuoto, tante domande sul perche’, a distanza di 2 anni non c’e’ ancora traccia di un organizzazione interna al comune, capace di dare risposte concrete in tal senso. I fondi comunitari sono l’ultima speranza che potrebbe rendere il nostro territorio appetibile a degli investimenti a medio e lungo termine. L’Europa e’ li, con i suoi bandi, i suoi regolamenti e le opportunita’ che mette a disposizione, ma noi, siamo da tutt’altra parte, affaccendati a filosofeggiare su mondi paralleli e modelli di sviluppo che non hanno alcun riscontro con la vita quotidiana. Eppure, uno dei temi forti dell’attuale amministrazione durante la campagna elettorale, fu proprio questo: l’Europa e le sue opportunita’, la costituzione di un ufficio che potesse incentivare, attraverso una seria progettualita’, la partecipazione dell’Ente ai famosi bandi che periodicamente leggiamo nelle varie gazzette ufficiali. Ad oggi, non solo non si e’ proceduto all’istituzione del suddetto ufficio, ma, parecchi finanziamenti messi in cantiere dalla precedente amministrazione sono andati perduti, ed altri, non ci hanno visti impegnati nemmeno nel semplice tentativo di provare ad intercettarli.

Fratelli d’Italia, non vuole entrare nel merito delle polemiche alimentate dai consiglieri della stessa maggioranza relative all’inadeguatezza politica ed amministrativa dell’attuale giunta, in quanto, la Citta’ vuole delle risposte ai tanti problemi che quotidianamente l’affliggono. Proprio per questo, il nostro partito chiede al Sindaco di accelerare quel processo che porta alla costituzione di un ufficio di tale importanza, valutando l’ipotesi di un protocollo d’intesa con l’ex Provincia Regionale al fine di utilizzare il personale in forza presso l’Ufficio Europa di quest’ultima per gli scopi legati alla programmazione europea.

L’ufficio Europa dell’ex Provincia esiste da 15 anni circa, ed e’ dotato di personale qualificato e del tutto autonomo nel portare avanti una seria programmazione legata ai fondi comunitari. Negli anni, sono stati tantissimi gli obbiettivi raggiunti dal suddetto ufficio, e forse, pochi sanno che parecchi milioni di euro sono confluiti nel nostro territorio grazie alla capacita’ professionale di chi ci lavora. Alcuni esempi : Patti Territoriali, Gal, Distretti Turistici, nonche’, svariate opere pubbliche finanziate per intero su tutto il territorio provinciale.

Basterebbe quindi, dislocare un paio di unita’ dal Comune all’ex Provincia, ed iniziare quel percorso di formazione del personale, cosi decantato e mai applicato e senza perdere ulteriore tempo, dal momento che la programmazione 2014 – 2020 e’ gia in corso.

Fabiano Lomonaco

Commenta su Facebook