Uccise il figlio a Riesi: ergastolo confermato per un imprenditore

684

Confermata in appello la condanna all’ergastolo all’imprenditore di Riesi (Caltanissetta) Stefano Di Francesco, 67 anni, accusato di avere ucciso il figlio Piero il 9 gennaio 2012. Secondo l’accusa l’imputato avrebbe, nel corso di una lite, colpito il figlio con un oggetto contundente (mai ritrovato) e credendolo morto avrebbe caricato il corpo su una vecchia auto della ditta di famiglia alla quale diede fuoco. Poi avrebbe anche simulato un tentativo di salvargli la vita gettando della terra sull’auto con un escavatore. Secondo l’accusa, alla base del gesto, ci sarebbero stati contrasti tra padre e figlio sulla gestione dell’azienda di famiglia. Quando la presidente della Corte d’Assise d’appello Maria Giovanna Romeo ha letto la sentenza alcuni parenti della vittima sono scoppiati in lacrime.

Commenta su Facebook