Truffe con carte di credito clonate. Tre vittime in un giorno in città

384

Presentate in questura a Caltanissetta, tre denunce per frode informatica. Un disoccupato di 44 anni, ha denunciato che la propria carta di credito era stata utilizzata da ignoti che avevano fatto due acquisti su internet da 250 euro ciascuno. A seguire una commessa di 29 anni, ha denunciato il fraudolento utilizzo della propria carta di credito in quattro distinte transazioni, effettuate nel Regno Unito, per un valore complessivo di 750 euro e di altre tre, non addebitategli poiché la carta era stata bloccata fortunatamente in tempo. Il terzo caso in un giorno, quello di un impiegato di 54 anni, che ha denunciato il fraudolento utilizzo della propria carta di credito, sempre per acquisti su internet per 124 euro. In due dei tre casi denunciati le vittime hanno dichiarato di aver ricevuto, nei giorni scorsi, una e-mail, apparentemente inviata dalla propria banca, nella quale veniva chiesto di inserire i propri dati personali, quelli della carta di credito e i codici di sicurezza, per un controllo che la banca stava effettuando presso i propri clienti.

“E’ il caso di ricordare – ricorda a proposito la Questura nissena – che con questa tecnica, chiamata “phishing”, i truffatori informatici bersagliano quotidianamente migliaia di indirizzi di posta elettronica con richieste di sedicenti banche e istituti di credito che chiedono via mail alcuni dati e codici personali, ma si tratta sempre di una truffa! Nessuna banca o istituto chiederebbe mai i codici personali attraverso una e-mail”.

Commenta su Facebook