Truffa on line. “Il tuo acquisto è andato a buon fine” anche se non lo hai fatto

478

Con cinque sms, la sua banca gli ha comunicato che gli acquisti effettuati on line erano andati a buon fine e le somme correttamente addebitate. Ma il pensionato nisseno che li ha ricevuti sul proprio telefonino tutto ha fatto fuorché rassicurarsi. Quegli acquisti per oltre 700 euro non li aveva effettuati mica lui.

L’Urp della Questura di Caltanissetta ha così dovuto raccogliere l’ennesima denuncia di una truffa on line ai danni di un pensionato nisseno, vittima della frode.

Il 60enne nei giorni scorsi ha ricevuto cinque messaggi sul proprio cellulare con i quali la propria banca gli comunicava gli importi relativi ad altrettanti acquisti eseguiti on line con la propria carta di credito. Con le cinque operazioni, del totale di oltre 700 euro, erano stati acquistati prodotti e servizi online su siti francesi, finlandesi e italiani. L’uomo non avendo mai eseguito quelle operazioni, ha provveduto a bloccare la carta di credito e denunciare l’accaduto all’urp della questura. Le operazioni erano state eseguite la settimana prima, ma il pensionato, poiché aveva tenuto il cellulare spento, non aveva letto gli sms di notifica che gli giungevano dalla banca.

Commenta su Facebook