Truffa delle pietre preziose. Anziano ci casca a Mussomeli ma fa denunciare i tre autori

771

I Carabinieri di Mussomeli hanno deferito in stato di libertà 3 soggetti di origine palermitana per truffa aggravata. La vicenda nasce martedì mattina allorquando, un anziano signore del Vallone si è presentato presso la Caserma di Mussomeli denunciando che, mentre si trovava nelle prossimità della zona ove si svolge mercato settimanale, un era stato avvicinato da un uomo che gli proponeva la compravendita di alcune pietre preziose. L’anziano signore, in un primo momento, non ha mostrato particolare interesse per l’acquisto. La sua curiosità è stata però sollecitata quando, un secondo soggetto, poi risultato complice del primo, si è avvicinato mostrando interesse per l’acquisto dei preziosi.

A quel punto, nell’anziano acquirente, si è insinuata la possibilità che l’acquisto potesse risultare effettivamente vantaggioso. Le convinzioni dell’uomo sono divenute certezza nel momento in cui un terzo signore, anch’egli complice, spacciatosi per professionista del settore, ha visionato i preziosi fingendo assoluto interesse per l’acquisto. Vista la situazione, la vittima, spinto dal miraggio di un facile guadagno, ha deciso di acquistare le pietre, pagando un ingente somma di denaro. Solo dopo aver pagato, verificato il modesto valore dei preziosi, ha capito si essere raggirato. In quel momento l’uomo si è recato in caserma per raccontare quanto accaduto. Acquisite le notizie, i Carabinieri della Stazione di Mussomeli si sono messi immediatamente all’opera. Nel giro di 48 ore, grazie ad un’intensa attività info-investigativa e alla collaborazione della vittima, hanno individuato i tre soggetti autori della truffa, deferendoli in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Commenta su Facebook