Trovato morto nel letto al Cpr di Pian del lago. Da un primo esame si tratta di cause naturali, disposta l’autopsia

480

Un cittadino tunisino di trentaquattro anni, trattenuto presso il centro per stranieri di Pian del lago a Caltanissetta è deceduto questa notte. Da un primo esame condotto dal medico legale che ha certificato il decesso, la morte del 34enne è da imputare a cause naturali. Il pm di turno ha disposto l’autopsia sul corpo che sarà eseguita nelle prossime ore.

Il 34enne tunisino era destinatario di due provvedimenti d’espulsione e trattenimento emessi lo scorso 10 gennaio, giorno in cui era stato scarcerato e trasferito al centro di Caltanissetta. L’uomo era andato a letto regolarmente ieri sera ed è stato trovato morto dal personale della cooperativa che gestisce la struttura.

Di seguito all’episodio, gli stranieri trattenuti hanno dato corso a una protesta tentando di appiccare un incendio all’interno degli alloggi. Le fiamme domate dai vigili del fuoco non hanno arrecato danni alla struttura o ad altre persone. La situazione è ritornata alla calma dopo l’intervento delle forze di polizia e dei militari dell’esercito in servizio di vigilanza al centro.

Commenta su Facebook