Trovato con un fucile non registrato e munizioni in casa. Agli arresti domiciliari un settantenne nisseno

133

La Squadra Mobile ha tratto in arresto Cancemi Michele, settantenne nisseno, colto nella flagranza di reato di ricettazione di arma e detenzione illegale di munizionamento. Ieri mattina i poliziotti della Squadra Mobile, in collaborazione con quelli della Sezione Volanti e di unità cinofile della Questura di Palermo e Catania, nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione e repressione della detenzione illecita di armi e munizioni, hanno eseguito una perquisizione domiciliare presso la casa dell’arrestato, ubicata nell’agro di Caltanissetta.

Nel corso dell’operazione di polizia giudiziaria gli agenti hanno trovato 248 cartucce da caccia, di vario calibro, nascoste nella camera da letto dell’abitazione dell’uomo e un fucile doppietta Franchi calibro 20, illegalmente detenuto, occultato sotto i sedili di un autocarro non marciante, parcheggiato dietro l’abitazione rurale. Da accertamenti eseguiti attraverso il data base del Ministero dell’Interno, l’arma non è risultata censita. L’uomo ha riferito ai poliziotti di aver trovato il fucile qualche tempo fa all’interno di un cassonetto dei rifiuti. Su disposizione del Pubblico Ministero della locale Procura della Repubblica l’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. L’arma e le munizioni sono state sequestrate.

L’arrestato sarà inoltre denunciato per le violazioni previste dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, relative alla omessa denuncia del possesso dell’arma e per averla detenuta senza autorizzazione. Gli agenti nel corso dell’operazione di polizia, a fini cautelativi, hanno sequestrato altri cinque fucili e il relativo munizionamento, regolarmente detenuti dai figli dell’arrestato.

Commenta su Facebook