Tromba d’aria centralini in tilt per le chiamate. Alberi su auto e tetti divelti

3178

Hanno tremato le case di Caltanissetta intorno alle 8,30 quando una tromba d’aria si è abbattuta in città. La conta dei danni, che saranno comunque importanti, si farà dopo. Per adesso le squadre della sezione volanti della Polizia, Carabinieri e Vigili del fuoco lavorano incessantemente con continue chiamate di emergenza al 113. Quasi duecento le richieste di intervento alla centrale operativa dei vigili del fuoco.

Hanno rischiato grosso due dipendenti del Tribunale di Caltanissetta che avevano appena posteggiato l’auto in via Libertà, quando dopo pochi attimi si è abbattuto un albero sull’automobile. Altre auto sono rimaste danneggiate sempre in via libertà. Nei pressi di via Leone XIII un passante ha rischiato di essere travolto dalla guaina di un tetto.

Una tettoia è stata divelta dal terrazzo di un’abitazione di via Montebello, finendo sopra il tetto di un’altra palazzina, mentre il tetto di una casa di via Firenze è volato letteralmente, costringendo vigili del fuoco e polizia a evacuare l’area.

Tronchi di alberi in mezzo alle carreggiate, alberi  divelti sopra auto e cavi dell’alta tensione, decine di chiamate da diverse contrade.

A Santa Barbara pesanti danni alle cose vengono segnalati dai residenti. Numerosi gli alberi, di cui era stato senalato il pericolo, letteralmente sradicai e portati in strada dalla furia del vento.

Da viale Stefano Candura, via Dusmet, dalla zona infustriale, viale SICILIA, via Turati, viale Amedeo,via Malta sono arrivate numerose segnalazioni e avviati altrettanti interventi per rimuovere detriti e alberi e ripristinare la circolazione.

Nessuna allerta meteo era stata diramata in città dalla protezione civile, tanto che le scuole erano regolarmente aperte e il mercatino del sabato di pian del lago era stato allestito. Ma alle 8,30 chi ha potuto ha salvato bancarelle e merce scappando. Sono rimasti soltato pochi ambulanti.

In alcuni condomini, come in via De Roberto, i recipienti in vetro resina in cima ai tetti, essendo vuoti per la mancanza di acqua, sono volati a terra, in un caso finendo sopra un’auto.
12096196_10205239761938465_8758972293138105139_nAlberi e segnaletica divelti in diverse zone, alcuni tetti scoperchiati, disagi pesanti alla circolazione e centralino di Polizia, Vigili del Fuoco e Carabinieri in tilt per numerosissime chiamate.

Ovunque in città sono stati abbattuti alberi dalla furia del vento, finiti a terra o sopra le auto, come in via Libertà, in viale Amedeo, viale Sicilia, via Due Fontane, via Carnevale. Alberi e segnaletica verticale si sono abbattuti sui cavi dell’Enel in via Cardinale Dusmet, in viale Stefano Candura, dove sono intervenuti Vigili del fuoco, Polizia e operai Enel. Segnalazioni di pericoli in via De Roberto, sulla Ss640, in contrada Pian del Lago dove la segnaletica è stata travolta ed è finita sulla strada provinciale.

Tegole in strada in via Cesare Abba. In alcuni palazzi è stata divelta la guaina dei tetti. Chiamate di danni provengono da diverse contrade della città.

 

 

 

 

Commenta su Facebook