Tricoli contro 5 Stelle. "Attaccano per sedute a vuoto, ma all'Ars fanno mancare numero legale".

Lo Monte, Tricoli, Assessore MilazzoIl consigliere comunale Lorenzo Tricoli ha aperto questo pomeriggio all’Hotel San Michele i lavori di “Centro Democratico”, la formazione politica di Bruno Tabacci alleata con il PD e Bersani a cui Tricoli ha aderito dopo aver lasciato l’Api di Rutelli. L’incontro elettorale ha visto la partecipazione di Carmelo Lo Monte, avvocato messinese e deputato nazionale uscente, fuoriuscito dal Mpa di Lombardo.

Tricoli ha attaccato duramente il Movimento 5 Stelle, incitando i suoi a veicolare ad amici e famiglie il messaggio politico secondo cui votare 5 Stelle non significa votare Grillo.

Lo Monte e Tricoli“La posizione di Ministro che Tabbacci ricoprirà sarà punto di riferimento per noi, nella compagine governativa”, ha esordito il consigliere comunale ex segretario provinciale dell’Udeur, poi eletto nelle fila del PDL, transitato al PDL Sicilia, poi all’Api e infine a Centro Dmeocratico. Salutando l”assessore all’urbanistica della giunta Campisi di centrodestra, Andrea Milazzo, presente e  intervenuto ai lavori del convegno di Centro Democratico, alleato con il PD per Bersani premier, Tricoli ha catechizzato i circa 60 presenti, perlopiù persone provenienti da diversi paesi della provincia e dal capoluogo.

“Dobbiamo spiegare che la politica ha bisogno di testimonianza, di attività. Perché l’antipolitica di cui si parla, è un aspetto di quelle quattro cose scontate che la gente vuole sentirsi dire. Possibilmente progetti irrealizzabili, però è chiaro che nelle piazze in questo momento è imperante il messaggio di Grillo senza sapere dove e come andremo a sbattere”, ha detto Tricoli. “Quando un comico che è anche un grande comunicatore, sale sul palco, (che lui dice gli è stato prestato ma un giorno qualcuno spiegherà chi paga questa campagna elettorale), comincia a dire quello che la gente vuol sentirsi dire”. Per Tricoli “E’ facile dire io voto Grillo, ma qui c’è una considerazione politica da fare. Nessuno voterà Grillo perché non è candidato. Chi vota quel simbolo vota il movimento 5 stelle, uomini e donne alla prima esperienza, benissimo, ma che con Grillo non hanno nulla a che vedere perché non lo conoscono, non gli hanno mai parlato, si sono a malapena sentiti via blog, si sono inventati primarie fasulle quali le parlamentarie, c’è la testimonianza a Caltanissetta di un attivista che non ha potuto votare”.

Tricoli è un fiume in piena contro i “grillini”. “Quando Grillo propone l’uscita dall’Italia dall’euro è follia pura, neanche i greci voglio tornare alla dracma. Propone diCentro Democratico persone non pagare agli investitori esteri il debito pubblico italiano, per il 45% in mano estera. Non pagare questi signori è folia pura perché sappiamo che la nostra Repubblica ha sottoscritto impegni ed è all’interno della banca cenrtale europea. Dobbiamo dire agli italiani come stanno le cose, come dobbiamo uscire da questa situazione, come riacquisire dignità internazionale e far ripartire gli investimenti e il lavoro. Questa è politica”.

Il consigliere comunale di Centro Democratico, con a fianco il deputato Carmelo Lo Monte, racconta quindi, dal suo punto di vista, cosa è accaduto nella seduta del consiglio comunale di martedì con gli attivisti del movimento 5 stelle che riprendono le sedute del civico consesso nell’ambito dell’operazione fiato sul collo. “Io ho aggredito il M5S di Caltanissetta perché questi signori ci vengono a riprendere da 5 anni in consiglio comunale, stigmatizzandoci per tutto, se ad esempio facciamo cadere il numero legale. Questa è l’antipolitica che propugnano. Quando io gli ho detto ‘vi dovete vergognare, quando i vostri 15 parlamentari per ben tre sedute hanno fatto mancare il numero legale barattando il voto sul DPEF , che è l’anticamera del bilancio. E poi quando hanno dichiarato ‘mai con questo presidente e questa maggioranza’, ma davanti alla presidenza di una commissione ambiente e dinnanzi a qualche altra poltroncina già si sono venduti. Questo messaggio dovete veicolare ad amici e famiglie. Se pensate che il Movimento 5 Stelle sia Beppe Grillo che lancia i suoi messaggi dai palchi, non avete capito nulla”.
Infine “dobbiamo rivolgere le attenzioni ai quartieri e a chi esprime le vere esigenze – ha detto Tricoli – e in tal senso voglio ringraziare la presenza di Settimo Ambra, presidente del comitato di  quartiere Angeli e San Domenico, uno dei più antichi della città di Caltanissetta”.
Commenta su Facebook