Tribunale civile al collasso. Interrogazione di Daniela Cardinale (PD) al Ministro della Giustizia

457

Iacona Petitto Cardinale GallèIl partito democratico di Caltanissetta, raccogliendo l’appello della Camera Civile che invita le forze politiche a farsi carico delle gravi attuali disfunzioni della Giustizia nissena, ha sollecitato l’intervento della parlamentare nissena Daniela Cardinale che ha presentato nella giornata di martedì al Ministro della Giustizia una interrogazione parlamentare. Il partito democratico di Caltanissetta, esprimL'on Daniela CArdinalee piena solidarietà all’avvocatura nissena ed al Consiglio dell’Ordine che ha deliberato l’astensione dalle udienze dal 06 al 14 novembre. Nell’interrogazione, la Cardinale sottolinea che su 10 magistrati, al Tribunale civile, ce ne sono in servizio solo 3 a causa dei trasferimenti, comportando la quasi paralisi dell’attività giudiziaria del Tribunale Civile di Caltanissetta. Il ritardo nella definizione dei giudizi di primo grado è superiore a due anni. Situazione non migliore in corte d’Appello e non risolvibile con il ricorso ai giudici onorari. Il deputato del PD, fa quindi proprio il documento della camera civile che aveva denunciato “irreparabili danni alla popolazione nissena ed agli utenti”.

“Il Distretto della Corte d’Appello di Caltanissetta – scrive Daniela Cardinale – costituisce eccezionale baluardo per la lotta alla criminalità Riggi Iaconaorganizzata e per la riaffermazione della legalità” e chiede “quali iniziative intende assumere il Ministro della Giustizia al fine di ripristinare la normale e regolare funzionalità degli Uffici Giudiziari della Corte d’Appello, nonché quali immediate iniziative intende attuare affinché il CSM intervenga con provvedimento atto ad evitare perniciose vacanze dell’organico del Distretto della la Corte d’Appello di Caltanissetta”.

 

Commenta su Facebook