Tredicenne si toglie la vita dopo la scomparsa della nonna a Niscemi

795
Il ragazzino non aveva problemi a scuola, non ha retto al dolore immenso. A trovarlo cadavere è stata la sorella maggiorenne

Un ragazzino di 13 anni di Niscemi, in provincia di Caltanissetta, l’ha fatta finita dopo la morte della sua anziana nonna materna. Il 13enne, uno studente di terza media, è stato trovato penzoloni nel vano della scala del terrazzo della sua abitazione. A scoprire il corpo della vita del ragazzo, e’ stata la sorella maggiore, di 18 anni, che si e’ fatta aiutare dal fidanzato per liberarlo dal cappio alla corda e tirarlo giu’ dalla trave alla quale si era appeso. Figlio di un camionista e di una casalinga, pare che il ragazzo non avesse problemi a scuola anzi il suo rendimento scolastico e’ stato definito ottimo dal suo insegnate di lettere. Il funerale della nonna sara’ celebrato domani. Sul posto e’ intervenuta la polizia che ha avviato indagini. Il sindaco di Niscemi, Francesco La Rosa, ha detto che “la citta’ paga ancora a caro prezzo lo stato di abbandono in cui per troppo tempo e’ stata lasciata la gioventu’ niscemese, alla quale stiamo dedicando il nostro maggiore impegno per dare centri di aggregazione”

I funerali della nonna del giovane si terranno oggi a Niscemi

Commenta su Facebook