Trazzera chiusa e polemiche, Cancelleri attacca l’assessore Croce: “vuole fermare chi fa qualcosa per i siciliani”

1018

739541Adesso che l’allarme maltempo si è tramutato in emergenza in tutta la Sicilia, compresa la provincia di Caltanissetta dove allagamenti e danni sono avvenuti a Gela, appare quanto mai fuori luogo la polemica politica sollevata sulla chiusura temporanea della trazzera di Caltavuturo, decisa dal sindaco Domenico Giannpolo proprio in ossequio all’allerta meteo della Protezione Civile.

Polemiche e critiche che secondo il deputato nisseno dei Cinquestelle, Giancarlo Cancelleri non sarebbero disinteressate.

In particolare Cancelleri attacca l’assessore al territorio e ambiente della Regione Siciliana, Maurizio Croce che, estraneo a tali polemiche, starebbe però  acquisendo carteggi e documenti sulla trazzera.

A lui il deputato nisseno dice: “L’assessore Croce che sta chiedendo carteggi e documenti al comune di Caltavuturo e agli altri assessorati sulla trazzera, la dice lunga sulla qualità dell’azione di questo governo regionale che vuole interdire gli altri che vogliono fare qualcosa e non è mirata a voler fare qualcosa per i Siciliani”.

“Nella totale incapacità amministrativa del governo Crocetta, per loro è meglio che nessuno faccia nulla, altrimenti fanno brutte figure, questa è una politica inconsistente”.

“Io – attacca Cancelleri – ribalto la polemica e dico come mai lui, l’assessore Croce, che è stato commissario al dissesto idrogeologico e oggi è assessore al territorio e ambiente, non ha previsto ciò che sta accadendo ad esempio nel catanese, dove le fiumare stanno invadendo la città. La dice lunga su ciò che non hanno fatto in questi anni e in questi mesi per mettere in sicurezza tutte le fiumare oggi diventati torrenti che stanno invadendo i centri abitati”. A dire il vero lo stesso problema si è verificato a Giardini Naxos dove una gestione a dir poco distratta del territorio, in un comune che preleva ingenti risorse attraverso la tassazione sulle residenze turistiche, ha contribuito all’esondazione di un torrente nella zona San Giovanni, la stessa le cui immagini degli allagamenti stanno spopolando sul web.

Tornando alla Trazzera, Cancelleri spiega che è stata chiusa solo per oggi, “soltanto perchè la protezione civile ha diramato un’allerta meteo che questa volta mi pare purtroppo non sia smentita, come dimostrano le immagini da tutta la Sicilia, da Giaridni Naxos allagata, o da Gela, che fanno capire l’entità della bomba d’acqua abbattutasi nella regione. In maniera precauzionale è chiaro che il sindaco di Caltavuturo non si è sentito di lasciarla aperta ed ha chiuso il transito. Già dalle prime ore di domani la trazzera sarà fruibile da tutti i cittadini, e mi pare siano stati davvero tantissimi in questi primi quaranta giorni ad averla utilizzata. E’ addirittura diventata virale, con foto e video scattati da tutti”.

“Ma non possiamo pensare di rimanere con questa viabilità – avverte Cancelleri – è chiaro che ci vuole l’autostrada, e noi stiamo spingendo affinchè i lavori siano più veloci per ridare alla regione una qualità di infrastrutture che si merita”.

Per il resto “le polemiche degli assessorati sono di natura politica. Non possiamo non dirlo”.

E anche dentro il PD c’è chi mostra insofferenza nei confronti di quanti, soprattutto in seno alla maggioranza, proseguono attive ricerche di atti e documenti per verificare se la trazzera sia trazzera oppure una strada e pur senza nominare gli assessori del governo regionale, il capogruppo PD, Antonello Cracolici dice: “adesso basta con questa infinita polemica sulla trazzera. Non vorrei che questa polemica sia un modo per parlar d’altro invece di mettere a fuoco precise responsabilità”.

Commenta su Facebook