Trasferito in prognosi riservata il bimbo schiacciato da un cancello. La Procura sequestra tutta l’area

2207

IMG_5131E’ stato trasferito al Civico di Palermo in prognosi riservata il bambino rimasto vittima questo pomeriggio di un incidente nel parco giochi comunale di Santa Barbara. Il bambino è stato travolto da un pesante cancello in ferro, staccatosi dalla cerniera, all’ingresso del parco gestito da un’associazione.
Il piccolo, accompagnato in ospedale dai familiari quando stava per sopraggiungere un’ambulanza, ha riportato un trauma facciale e un trauma polmonare. Sarebbe proprio quest’ultimo a destare maggiore preoccupazione e ad aver indotto i medici del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia a mantenere la prognosi riservata. Anche se il bambino sarebbe rimasto cosciente.

Tutta da capire la dinamica dell’incidente, adesso oggetto di un’indagine della magistratura che ha fatto apporre i sigilli alla struttura, da oggi pomeriggio sotto sequestro penale. Con la supervisione di carabinieri e polizia municipale l’area è stata recintata e il cancello trasferito presso un deposito in custodia giudiziale.

il pesante cancello sotto sequestro
il pesante cancello sotto sequestro

Bisognerà comprendere se la struttura fosse o meno in sicurezza, o se l’incidente è frutto di una sfortunata causalità. Secondo alcune testimonianze, il cancello sarebbe caduto anche in altre occasioni. Così riferiscono gli abitanti della zona e i bambini del quartiere. C’è però da capire se ciò sia avvenuto anche a causa di qualche gioco non ortodosso, come l’arrampicarsi nella struttura. Tutto questo sarà materia di approfondimento da parte della magistratura.

Nel frattempo i familiari del piccolo si sono precipitati a Palermo per stare vicini ai genitori. Prima del trasferimento a Palermo, al pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Elia si è recato il sindaco Giovanni Ruvolo.

Sul luogo dell’incidente si è recato il capo dell’ufficio tecnico comunale, Giuseppe Tomasella. Il parco giochi è dato in affidamento all’associazione sportiva dilettantistica “Buccheri”, ma la manutenzione ordinaria e straordinaria è rimasta competenza del Comune. Si tratta di un luogo di ritrovo del quartiere, non solo per i giochi dei bambini ma anche per le serate di musica organizzate per i più grandi. Soprattutto in estate, quando vi si riuniscono anche duecento persone.

IMG_5130 IMG_5127

 

Commenta su Facebook