Con Totò Schillaci la partita del cuore al Valentino Mazzola. Le foto del match tra politici e vecchie glorie

3670

Partita del cuore a San Cataldo, tra vecchie glorie della Sancataldese e del calcio nisseno contro la squadra formata dai politici. Un match che ha visto scendere eccezionalmente in campo il capocannoniere dei mondiali di Italia ’90 Totò Schillaci, in giro per l’Italia per promuovere il sIMG_3387uo libro “Il gol è tutto” dove racconta la sua vita, il calcio, i rapporti con gli altri campioni e le donne.

“Nel libro rincorro il sogno di un ragazzo che sogna di diventare calciatore. La mia vita non è stata facile, è stata molto difficile. Grazie al calcio,  questa passione mi ha tolto dalla strada e dalle cattive amicizie. Ho amato, amo e amerò sempre questo sport. Io vengo da un quartiere dove giocavo da piccolo in mezzo alla strada insieme a ragazzi che hanno preso una strada molto brutta ma io ho avuto la fortuna e la bravura di cogliere questa palla e sfruttarla in maniera buona”.

Ancora oggi chiunque incontra Totò Schillaci lo ferma, gli chiede autografi e selfie, perchè chi ha vissuto quel mondiale non può certo dimenticare le prodezze compiute dall’attaccante siciliano che non partiva nemmeno titolare ed ha finito per diventare capocannoniere in una coppa del Mondo in cui l’Italia non ha perso neanche una partita, se non la semifinale alla lotteria dei rigori. IMG_3360

“Ancora ovunque vado ho sempre un grande affetto da parte delle persone che si ricordano i mondiali e la Juve. Ho un centro sportivo a Palermo, lo faccio per passione e amore, mi diverto moltissimo e cerco di dare un contributo professionistico a ragazzi che intendono intraprendere questa professione”, spiega l’ex calciatore che ha accettato di scendere in campo al Valentino Mazzola, segnando la prima rete per la squadra delle vecchie glorie. Per la cronaca il risultato finale è stato di 6 a 5 per le vecchie glorie contro i politici.

Organizzata dall’associazione “I colori dell’amore” di San Cataldo, la partita svoltasi al Valentino Mazzola ha visto la partecipazione, tra gli altri, dell’assessore regionale Gianluca Miccichè, di numerosi consiglieri comunali di San Cataldo, Gela, Caltanissetta, Riesi, dei sindaci Giampiero Modaffari e Gianfilippo Bancheri e diversi assessori in IMG_3375un clima di goliardia, ma fino ad un certo punto.

Dismessi gli abiti di ex giocatori o di politici, i 22 scesi in campo hanno dato il massimo su ogni pallone. Un momento fortemente partecipato, preceduto da esibizioni canore e di danza e alcuni video che hanno riportato con la mente alle “notti magiche”, come recitava la canzone dei Mondiali di Gianna Nannini e Edoardo Bennato, quest’ultimo anche autore della prefazione del libro di Schillaci. Per le vecchie glorie in campo, tra gli altri, Lirio Torregrossa, Gero Valenza, Marcello Grosso, Bartolo Mangione, Rosario La Marca. Per i politici, tra gli altri, Giampiero Modaffari, Gianluca Miccichè, Giuseppe Tumminelli, Aldo Riggi, Gianluca Bruzzaniti e Toti Petrantoni. Il ricavato della partita è andato in beneficenza ai minori ospiti di comunità ed a famiglie indigenti di San Cataldo, come previsto dagli organizzatori Valerio e Alessia Ferrara dell’associazione “I colori dell’amore”.

 

 

Commenta su Facebook