Totò Riolo su Bogani SP 2/90 trionfa alla Termini Caccamo. Nelle moderne primo posto per Ninni Rotolo.

1255

È il cerdese Totò Riolo il vincitore della Termini Caccamo edizione 2015 cronoscalata per auto storiche e moderne corsasi questo fine settimana lungo i 7,1 km di percorso che separano i due comuni palermitani. La competizione, prova del campionato siciliano organizzata dall’AC Palermo ha visto 53 partecipanti al via tra i quali blasonati protagonisti dell’automobilismo isolano.

Totò Riolo 1° nelle storiche
Totò Riolo 1° nelle storiche

Il cerdese tre volte vincitore della Targa Florio versione rally è stato capace di usare al meglio il propulsore della spettacolare Bogani SP 2/90 della Bologna Squadra Corse di 4° Raggruppamento, trovando il giusto feeling sul veloce quanto sconnesso percorso di gara staccando il miglior crono nella manche unica di 4’08.97. Secondo assoluto e primo di 3° Raggruppamento l’esperto gentleman driver Natale Mannino su Porsche 911 che precede sul podio l’altro palermitano vincitore del 2° Raggruppameno “Claudio 65”, ovvero Claudio La Franca, capace con la sua fida Porsche 911 SC preparata anch’essa da Guagliardo, di anticipare di pochissimi millesimi il veterano Giuseppe Savoca, anch’egli icona del motorsport siciliano, giunto quarto al volante della filante BMW 635 CSI e secondo di 3° raggruppamento. Podio di 3° raggruppamento completato dal corleonese Antonio Di Lorenzo sempre brillante sulla Porsche 911 con cui ha ottenuto il quinto tempo in ordine assoluto  In 1° Raggruppamento nuovo

Ninni Rotolo 1° nelle moderne
Ninni Rotolo 1° nelle moderne

successo del sempre brillante collesanese Pierluigi Fullone, ancora una volta a segno con la BMW 2002 al volante della quale ha siglato il sesto riscontro cronometrico generale.

“Una bella soddisfazione portare a casa questa vittoria – ha dichiarato Riolo -. È stato un week end perfetto e siamo felici soprattutto per la

ottima riuscita della manifestazione. Il percorso, lo sapevamo, era molto tecnico ed impegnativo e non è stato facile trovare l’assetto ottimane, comunque sia è andata bene”.

Roberto Lombardo e Rino Giancani 2° e 3° nelle moderne
Roberto Lombardo e Rino Giancani 2° e 3° nelle moderne

Tra le moderne vittoria per il giovanissimo termitano Ninni Rotolo, figlio d’arte, che al volante della performante Formula Gloria CP8 è

riuscito a precedere il tempone del rallysta di Caltanissetta Roberto Lombardo, autore con la ben più modesta ed attempata Renault Clio Williams di Gruppo A dell’impressionante crono di 4’16.34 che ha fatto esultare i numerosi sostenitori nisseni presenti. A completare il podio tra le moderne l’altro giovane di Caltanissetta Rino Giancani che reduce dal successo di appena due settimane addietro alla Floriopoli Cerda, prosegue il suo apprendistato con la performante Elia Avrio ST09. Giancani ha completato la gara nonostante un danneggiamento alla catena nel gruppo cambio causa probabilmente forse un eccessivo agonismo sugli sconnessi. Stesso problema ma con esito diverso ha costretto al ritiro l’altro giovane nisseno Salvatore Miccichè con la Radical SR4 del Motor Team Nisseno che dopo il problema riscontrato in prova ha preferito non disputare la salita di gara.

Intervista al pilota nisseno Salvatore Miccichè

Tornando alle storiche successo in 1° Raggruppamento per l’esperto collesanese Pierluigi Fullone sulla

La radical dello sfortunato  Salvatore Miccichè
La radical dello sfortunato Salvatore Miccichè

fida Bmw 2002 TI  della Trinacria Corse che precede Gaetano Gioè sulla Porsche 911 dell’A.S.P.A.S. ed Emilio Alfisi sulla Lancia Fulvia HF 1600. Nel 2° Raggruppamento l’autore dell’assoluta “Claudio 65” ha preceduto l’alfista Gianfilippo Quintino ed il portacolori della scuderia palermitana Festina Lente Franco Massimo Pietro sull’altra BMW 2002 TI. L’agguerrito 3° Raggruppamento ha mantenuto le promesse di agonismo e spettacolo della vigilia con il testa a testa tra Natale Mannino sulla Porsche 911 SC, ed i palermitani Giuseppe Savoca ed Antonio Di Lorenzo. In quarto raggruppamento ritiro prima dello start per Ciro Barbaccia e vittoria per Riolo che divide il podio con Giorgio Scimeca. Tra le scuderie, successo per gli alfieri della Trinacria Corse. Archiviata con successo l’edizione 2015 della Termini Caccamo, l’Automobile Club Palermo è già a pieno regime per il prosieguo della stagione agonistica e l’organizzazione di altri blasonati eventi tra i quali quello di regolarità con la Passo di Rigano Bellolampo in programma le prossime settimane.

LE CLASSIFICHE

Classifica Assoluta Auto Moderne: 1 Antonino Rotolo Formula Gloria CP8 4’11.83; 2 Roberto Lombardo Renault Clio Williams 4’16.34; 3 Gaspare Giancani Elia Avrio ST 09 4’23.62; 4 Giuseppe Monteleone Renault Clio RS Light 4’34.36; 5 Salvatore Naselli Fiat 500 Suzuky 4’38.54; 6 Gaspare Rizzo Fort Escort CSW 4’38.54; 7 Santi De Filippis Osella PA21 4’45.16;  8 Francesco Adragna Peugeot 205 GTI 4’51.44; 9 Giacomo Benenati Renault Clio RS Light 4’52.98; 10 Angelo Miccichè Formula Gloria B5 4’53.50

 

Classifica Auto Storiche (dist. raggruppamenti): Salvatore Riolo Bogani SP 2/90 4°raggr. 4’08.97; 2 Natale Mannino Porsche 911 SC 3°raggr. 4’17.78; 3 “Claudio 65” Porsche 911 RSR 2°raggr. 4’32.35; 4 Giuseppe Savoca BMW 635 CSI 3°raggr. 4’32.35; 5 Antonio Di Lorenzo Porsche 911 SC 3°raggr. 4’32.39; 6 Pierluigi Fullone BMW 2002 TI 1° raggr. 4’33.95; 7 Giuseppe Bellomare Porsche 911 SC 3° raggr. 4’36.41; 8 Angelo Diana BMW M3TII 3° raggr. 3’37.13; 9 Gianfilippo Quintino A.R. Alfetta GT 2° raggr. 4’45.69; 10 Giorgio Scimeca Renault 5 GT Turbo 4° raggr. 4’49.12.

Commenta su Facebook